Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Podio Di Sanremo 2017


13 febbraio 2017 ore 14:40   di ellebi31-05  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 238 persone  -  Visualizzazioni: 263

Ascoltando una nuova canzone, molto spesso si intuisce se piace oppure no ed il giudizio non cambia soprattutto per quanto riguarda le canzoni veramente belle, che già da subito nel testo, nella melodia, nell'arrangiamento hanno qualcosa in più rispetto alle altre.

Appena ascoltate, le canzoni che mi hanno colpito di più di Sanremo 2017 sono state: "Che sia benedetta" di Fiorella Mannoia, "La prima stella" di Gigi d'Alessio, "Il cielo non mi basta" di Lodovica Comello e "Vietato morire" di Ermal Meta.


Il podio della sessantasettesima edizione del Festival di Sanremo è stato:
1. Francesco Gabbani con "Occidentali's karma";
2. Fiorella Mannoia con "Che sia benedetta";
3. Ermal Meta con "Vietato morire".

Pensavo vincesse Fiorella Mannoia perché era la favorita e soprattutto lo meritava per la sua lunghissima e brillante carriera ma penso che anche Ermal Meta, che si è aggiudicato la vittoria per la sua cover di "Amara terra mia" ed anche il premio della critica "Mia Martini", avrebbe meritato di vincere per la sua canzone che, oltre ad essere molto bella musicalmente, nelle strofe e nell'inciso è anche molto significativa ed autobiografica: Ermal Meta è nato in Albania ed il padre era un violento; la madre è riuscita a trovare il coraggio di lasciarlo e di venire in Italia, a Bari, con Ermal che aveva 13 anni e la figlia.

La sua canzone parla della violenza domestica, quella che il padre attuava in casa, e lancia un messaggio per uscire da tali situazioni che è quello di disubbidire, di parlare, di fuggire, di non morire.
Bellissimi questi versi dedicati alla sua mamma: "E la fatica che hai dovuto fare da un libro di odio ad insegnarmi l'amore...Cambia le tue stelle, se ci provi riuscirai...Figlio mio ricorda l'uomo che diventerai non sarà mai più grande dell'amore che dai...Che cosa ti aspettavi da grande, non è tardi per ricominciare e scegli una strada diversa e ricorda che l'amore non è violenza, ricorda di disobbedire e ricorda che è vietato morire...Figlio mio ricorda bene che la vita che avrai non sarà mai distante dall'amore che dai".
È sicuramente questa la canzone che mi rimarrà per sempre di questa edizione di Sanremo e che, anche se non ha vinto, avrà certamente un grandissimo successo.

Il cantautore, oltre a scrivere pezzi per sé molti sono i successi che ha scritto per famosissimi cantanti come Emma Marrone, Francesco Renga, Marco Mengoni, Francesca Michielin...
Al padre ha anche dedicato la canzone "Lettera a mio padre", un testo molto duro nei suoi confronti perché ha ricevuto così tanto male da dirgli "vorrei dirti grazie perché non ci sei e...mai più mi vedrai". Temi purtroppo molto attuali che avrebbero meritato di far vincere questo giovane artista anche come riscatto per una che nell'infanzia molto lo ha fatto soffrire.

Recentemente ho sentito dire che i ricordi d'infanzia sono i più radicati in una persona e che hanno delle conseguenze per sempre infatti la mancanza di serenità che a volte si respira in casa è qualcosa che ci si porta dentro per tutta la vita, ma fortunatamente si ha la possibilità di scegliere di essere persone migliori, di costruire una vita migliore, diversa, positiva, soprattutto quando si riesce a non avere più contatti con chi ha provocato molta sofferenza e tanta tristezza.

Articolo scritto da ellebi31-05 - Vota questo autore su Facebook:
ellebi31-05, autore dell'articolo Il Podio Di Sanremo 2017
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:
Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione