Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Incantesimo Musicale


7 ottobre 2017 ore 17:45   di kugi373  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 316 persone  -  Visualizzazioni: 342

Oggi voglio parlarvi della bellezza,della creazione,e relativa registrazione,di un vostro personale brano,composto e editato col software Mixcraft e computer.Per prima cosa ,volevo segnalarvi,il fatto che le Case Discografiche,nei lontani anni 70 e 80,l'hanno fatta da padrone,monopolizzando l'autore,l'artista,il quale si cimentava facendosalti mortali per scrivere e sopratutto pubblicare la sua canzone.

Il famosissimo registratore a bobine,24 o 48 piste,il quale con l'ausilio di un mixer permetteva ,chiaramente con i dovuti strumenti del mestiere e la bravura dei tecnici o addiritura Ingegneri del suono,di avere un risultato ottimo,musica,arrangiamenti,effetti speciali,missaggi,e remix spettacolari.


Il tutto,senza un minimo rumore bianco,volgarmente denominato fruscio.
Si,ma a quale prezzo.......la canzone nasceva timida e pulita,senza rumoracci sgradevoli,e che poco avevano a che fare col brano e col contesto musicale.

Poi,seguiva il lancio pubblicitario,che a dire il vero non sempre era all'altezza della situazione.Il tutto per farvi sapere,l'immensa difficoltà cui andava incontro il musicista,che malgrado l'impegno,finiva per la maggior parte dei casi,nel rimanere nell'ombra consolato solo dalla sua chiara impronta artistica,e finiva col rinunciarvi,vuoi perchè parcheggiato dalle Madri Case Discografiche,o perchè non vendeva e si era bruciato.

Con la conseguenza che nessuno,si,proprio nessuno invenstiva un solo centesimo su di lui.Poi verso gli anni 90,avvenne il miracolo,primi computer musicali,Yamaha e Atari,l'avvento del midi,il quale consentiva nel registrare una traccia dalla relativa tastiera musicale,poi un'altra e un'altra ancora.

Insomma,si erano rotte le barriere,si era rotto un vero e proprio monopolio,la tua canzone era registrata fra le quattro mura di casa tua,senza grossi problemi,con la pulizia del suono tipica del digitale......

Ora andro'a descrivere le tecniche di registrazione di una canzone di musica leggera.Per prima cosa si registra la base di batteria,che quantizzata in sedicesimi,forma il ritmo della song.

Segue a ruota,la registrazione del basso,strumento anch'esso importante e dalla base ritmica,con le relative variazioni di tema ritornello etc.etc.Quindi si addice un tappeto,cioè delle armonie o accordi che siano riempitivi e colmino gli spazi lasciati vuoti da batteria e basso;in genere si usano o orchestra di violini,e,nel rock,spesso l'organo,ma oramai c'e'una tale varietà di strumenti virtuali,ossia forniti dalla tastiera che emulano sax,viole,violoncelli,insomma l'orchestra vera e propria,si chiamano in linguaggio di pc VST.

Infine si registra la voce,e se è il caso e ci sono,le controvoci,doppie voci,che creano un'atmosfera gradevole alla vostra canzone.Una volta,che il gioco è fatto,si procede a regolare i volumi,il pan pot,ossia se si vuole che il basso si senta di piu' alla cassa di sinistra o a quella destra,dico il basso per citare un'esempio a caso.

Si mixa,o come preferite si miscela il tutto,e la vostra canzone è pronta ad essere pubblicata con internet.Il sito che si occupa di pubblicare musica che io suggerisco,si chiama Indie-Music.com;è Americano,e si occupa solo di musicisti indipendenti.Anche chiaramente myspace.com e se volete perchè no you tube e Facebook.

Grazie per l'attenzione.

Articolo scritto da kugi373 - Vota questo autore su Facebook:
kugi373, autore dell'articolo Incantesimo Musicale
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:
Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione