Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Inception: Ovvero Come Iniziare Bene Questa Stagione Cinematografica


28 ottobre 2010 ore 19:09   di Nardo  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 327 persone  -  Visualizzazioni: 560

Che Christopher Nolan fosse un ottimo regista l'avevamo già capito vedendo Memento, The prestige e, soprattutto, Il cavaliere oscuro, tuttavia la sua vera genialità pare stata conservata per questo capolavoro di fine 2010. A dir la verità, pare che questo progetto frulli nella mente del regista da un bel po' di tempo, all'incirca dall'uscita del secondo Matrix (e stiamo parlando del 2003), ma sia stato tenuto in un cassetto per una similitudine di concetti tra i due, che all'epoca non avrebbe fatto certo un'ottima impressione.

Anche se inception in qualche frangente riporta alla mente la trilogia dei fratelli Wachowski, in realtà le somiglianze tra i due film non sono molte e anche se è decisamente probabile che chi ha apprezzato le avventure di Neo gradisca anche questo film, ci troviamo di fronte ad un lungometraggio che sicuramente potrà convincere anche i più accaniti detrattori di Matrix.


L'idea alla base della storia è l'invenzione di un meccanismo che permette di entrare nei sogni di altre persone ed interagire con essi, tecnologia subito sfruttata da esperti "navigatori" per estrapolare preziose informazioni dal subconscio di ignari dormienti. Uno di questi è il protagonista, interpretato da un ispiratissimo Di Caprio, che finirà per accettare una missione molto impegnativa, cercando di sfruttare questa scoperta in un modo che nessuno aveva mai fatto prima.

La trama, indubbiamente originale ed avvicnente, si trasforma in un pretesto per Nolan per farci tuffare in un modo onirico (ma con ferre e coerenti regole da rispettare) dove l'avventura si alterna a momenti di approfondimento dei personaggi, facendoci volare tra un colpo di scena e l'altro fino all'entusiasmante finale.

Inception è quindi un film che scorre senza mai rallentare per tutti i suoi 148 minuti di durata, mentre Di Caprio e un ottimo assortimenti di comprimari ci fanno sbalzare in continuazione tra sogno è realtà, tra illusorie certezze e sconvolgenti rivelazioni, lasciandoci alla fine con forse più domande che risposte, ma con la certezza di aver visto uno dei capolavori del cinema degli ultimi tempi.

Si inizia già a sentire voci su un possibile seguito... pare difficile pensare che possa essere all'altezza di questo film, ma perchè no? Lasciamo la possibilità a Nolan di stupirci un'altra volta e magari ne parleremo ancora con gioia.

Stay tuned!

Articolo scritto da Nardo - Vota questo autore su Facebook:
Nardo, autore dell'articolo Inception: Ovvero Come Iniziare Bene Questa Stagione Cinematografica
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione