Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Joe Satriani - Surfin' With The Alien


19 giugno 2011 ore 18:32   di timeblock  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 363 persone  -  Visualizzazioni: 700

Secondo album per il virtuoso chitarrista italoamericano, che ha sicuramente contribuito alla diffusione del fenomeno dei Guitar heroes, che tanto ha influenzato la musica hard/heavy dagli anni ’80 fino ad ora; basti pensare solo a tutti i dischi strumentali prevalentemente chitarristici che sono stati pubblicati negli ultimi venti anni, oppure al fatto che Satriani è stato il maestro di un mostro assoluto della sei (ma anche sette… =) ) corde, come Steve Vai; tra gli altri allievi divenuti famosi ricordiamo, spaziando nei vari generi musicali, Larry LaLonde, David Bryson, Charlie Hunter e Kirk Hammett, anche se quest’ultimo è stato sempre considerato un po’ il fallimento di Satriani, soprattutto dopo la fine indegna di cui è stato il protagonista, ma questo è un altro discorso…

Ricercatissimo anche come turnista dai mostri sacri del rock, come ad esempio Mick Jagger; storico, ma non fortunato dal punto di vista musicale, il suo ingresso nei Deep purple, ma la permanenza durò poco, facendo posto a Steve Morse.
Nel precedente “Not of this earth”, a mio avviso non brillantissimo e per alcuni versi molto acerbo, si potevano intuire le potenzialità tecniche e stilistiche di questo giovane chitarrista, ma sostanzialmente mancavano i cosiddetti “cavalli di battaglia”, brani che potessero essere immediatamente attribuiti ed identificati con il suo autore; bene, in “Surfing with the alien” questi brani c’erano, ed erano anche validissimi; song come “Always with me, always with you”, una dolcissima ballad dove il nostro ha l’opportunità di farci capire quanto può essere espressiva una chitarra, o “Satch boogie”, scatenato e funambolico rock’n’roll pieno di fraseggi iperveloci, hanno fatto un po’ la fortuna di Satriani, pezzi che vengono spesso riproposti nei concerti anche a distanza di molti anni.


Dal punto di vista stilistico, Satriani propone un rock libero da schemi, che spazia nella fusion, e spesso nel classico rock-blues, passione che lo porterà in seguito a pubblicare un album interamente del genere (“Joe Satriani”); i brani sono costituiti da un tema principale, generalmente un motivo molto orecchiabile (ed in questo il nostro Joe è un maestro), al quale si affiancano fraseggi via via più complessi, e dove la tecnica chitarristica non è fine a se stessa, ma è funzionale alla struttura del brano; possiamo così ascoltare splendidi fraseggi in tapping per la sopracitata “Always” e per “Midnight”, oppure dei legati velocissimi in “Echo”; un uso furioso della leva in “Satch boogie”.

Gli studi jazz-blues insieme al pianista Lennie Tristano hanno sicuramente contribuito al suo spiccato talento compositivo; l’uso massiccio delle modulazioni ed in particolare del “Pitch Axis”, sono quasi un marchio di fabbrica del nostro; spettacolare il bridge di “Satch boogie”, che ricorda sonorità vicine al primo Van Halen, oppure il cambiamento di tonalità in “Always”; da notare anche l’uso di tempi composti (“Echo”), davvero un gioiello melodico, oppure la progressione neoclassica in “Midnight”.
In definitiva è un disco da ascoltare anche per i non appassionati del genere che, ultimamente, vive di prodotti di qualità abbastanza scarsa, salvo rare eccezioni.

Articolo scritto da timeblock - Vota questo autore su Facebook:
timeblock, autore dell'articolo Joe Satriani - Surfin' With The Alien
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione