Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Generosità Segreta Di George Michael


25 gennaio 2017 ore 19:19   di ellebi31-05  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 216 persone  -  Visualizzazioni: 247

Ci sono canzoni che anche se non si acquista mai un disco di un cantante, sono successi così grandi ed internazionali che si sentono ovunque: nelle pubblicità, nei film, nei programmi che trasmettono pezzi di trasmissioni e canzoni del passato...Così è stato per me George Michael con le sue "Last Christmas", "Careless Whisper"...

Nel 2011 il fondatore e cantante del famoso gruppo anni '80 degli Wham, George Michael, fu in grave pericolo di morire ma riuscì a salvarsi anche se da allora non aveva più pubblicato nuove canzoni e non si era fatto più vedere in pubblico a causa del fatto che fosse molto appesantito esteriormente e sicuramente anche dentro.


Purtroppo il giorno di Natale il suo compagno lo ha trovato a letto privo di vita. Sembra un paradosso che sia morto proprio il giorno di Natale perché uno dei suoi più grandi successi musicali è la canzone "Last Christmas" che tradotto significa "L'ultimo Natale". É morto a soli 53 anni dopo una vita di successi professionali da un lato e dolori ed eccessi nella sua vita personale dall'altro.

Il declino è stato attribuito al fatto che in poco tempo, quando era poco più che trentenne, il cantante londinese vide morire prima il compagno e poi la madre, alla quale era molto legato e vicino alla quale voleva essere sepolto per essere di nuovo accanto a lei. Alcol, droga, eccessi sono state le cose nelle quali si rifugiò.

La Generosità Segreta Di George Michael

Dopo la sua morte tutti coloro che l'hanno conosciuto hanno voluto far sapere che George Michael era una persona molto generosa e tutto il bene che faceva non voleva che venisse reso noto: finanziava delle società di beneficenza (infatti il suo patrimonio verrà diviso tra questi enti benefici, le sorelle, i figliocci ed il compagno);
una volta diede come mancia 5.000 sterline ad una ragazza, studentessa in infermieristica affinché potesse saldare il debito che la affliggeva;
conservava sempre dei biglietti dei suoi concerti al personale che lavorava nella clinica nella quale venne accudita la madre malata di tumore, purtroppo deceduta nel 1997;
andava perfino a servire ad una mensa per i senzatetto.
La sua generosità ha un doppio valore: oltre a fare il bene, lo faceva in silenzio, non per pubblicità ma con il cuore per regalare un po' di felicità e di benessere agli altri. Era conscio del fatto di avere avuto tanto nella vita e quello che poteva lo restituiva a chi aveva poco o niente: non è una cosa comune, purtroppo.

È un grandissimo dispiacere vedere che una persona che ha conquistato il mondo con i propri testi, la propria musica, la propria voce, il proprio talento poi si perda così e muoia molto giovane. Elvis Presley, Freddy Mercury, Witney Huston, Michael Jackson, Prince, George Michael: tutti sono morti molto giovani forse perché gli artisti sono molto più sensibili delle persone comuni perché percepiscono le piccole cose, sentono molto il valore dei sentimenti e di tutte le cose della vita e questo atteggiamento può portare a non essere felici, a non essere sereni e a perdersi.

Le storie di questi artisti insegnano che i soldi e il successo non mettono al sicuro dal dolore, dalla sofferenza, dall'infelicità perché solo l'equilibrio interiore, la forza, il coraggio nell'affrontare e superare i dolori e le difficoltà della vita e la capacità di lasciare sempre viva un po' di felicità, di serenità, di curiosità dentro di sé possono far vivere ogni giorno e per sempre un'esistenza bella, felice, serena, molto somigliante ai migliori anni della vita che ciascuno vive o ha vissuto e, se Dio vuole, lunga.

Articolo scritto da ellebi31-05 - Vota questo autore su Facebook:
ellebi31-05, autore dell'articolo La Generosità Segreta Di George Michael
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:
Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione