Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Maledizione Di Topolino, Le Piccole Star Sono Pessimi Esempi


13 novembre 2013 ore 09:52   di KungFuGirl  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 1608 persone  -  Visualizzazioni: 2317

Dimenticate Cenerentola, la Bella Addormentata e persino la più intraprendente sirenetta Ariel: le brave ragazze della Disney non ci sono più. Le giovani ragazze in carne ed ossa che lavorano sotto lo stesso tetto di Topolino e Paperino somigliano più a streghe cattive, capaci di conquistare i nostri bambini e portarli sulla cattiva strada, tanto da aver portato alcuni a parlare di una vera e propria "Maledizione Disney".

La più famosa star maledetta di casa Disney è quasi certamente l’ex ragazzina dalla doppia vita Hannah Montana, alias Miley Cyrus: dopo aver conquistato milioni di fans grazie alla popolarissima serie televisiva che l’ha vista protagonista, Miley ha imboccato una strada che nessun genitore vorrebbe per i propri figli, una via lastricata di droga, sesso sfrenato ed esibito platealmente, eccessi di ogni genere.


Alle recenti premiazioni degli MTV Awards, tanto per citare le ultime prodezze, la Cyrus si è prima esibita mimando del sesso anale con una nana vestita di lattice nero e poi si è accesa uno spinello sul palcoscenico. "Prodezze" che arrivano dopo l’aver fumato salvia psichedelica da un bong e dopo l’essersi twittata in una foto completamente nuda.

La Maledizione Di Topolino, Le Piccole Star Sono Pessimi Esempi

Lindsay Lohan, dal canto suo, altra piccola star del firmamento Disney per un certo periodo, è ormai famosa più per i suoi eccessi che per i film da lei interpretati: nel suo "curriculum nero" figurano già abuso di alcool e di cocaina, è stata condannata agli arresti domiciliari per furto nel 2011 ed ha poi dichiarato alla stampa di "essersela goduta" come se si fosse trattato di una vacanza, le foto mentre si inietta eroina insieme a Paris Hilton hanno fatto il giro del mondo…
Recentemente Lindsay ha ammesso pubblicamente di aver fatto numerosi errori in passato, ha confessato gli abusi di alcool e droga ed ha detto di essere intenzionata a cambiare, ma le numerose ricadute già registrate in passato lungo il difficile percorso della riabilitazione non fanno ben sperare e le sue quotazioni come attrice sono in caduta libera. Ci si augura – e le si augura – che queste nere previsioni vengano smentite.

Vanessa Hudgens, la dolce e candida Gabriella di "High School Musical" – altro successo planetario Disney – è più volte apparsa in autoscatti hard mentre era ancora minorenne, ha inseguito ed insultato un paparazzo solo perché l’aveva fotografata mentre fumava una sigaretta in auto con un amico (sigaretta, ripetiamo, non uno spinello) e, avvistata al Coachella Festival mentre leccava della sostanza bianca dalle sue dita, ha affermato che non si trattava di droga ma di cioccolato bianco. Perlomeno a Vanessa va riconosciuto il tentativo di mantenere, almeno in apparenza, un’immagine dolce: recentemente, intervistata dalla rivista Marie Claire, ha affermato di essere "un essere umano come tutti gli altri" e di sognare, nell’ordine, "Una Ford Mustang d’epoca, figli e un Oscar". In bocca al lupo!
Decisamente meno bene se la passa Zac Efron, diventato idolo delle ragazzine proprio vestendo i panni del bel Troy al fianco di Gabriella in "High School Musical": precipitato nel vortice di feste-alcool-droga, ha dovuto sottoporsi a un periodo forzato di riabilitazione per uscire dalla dipendenza della cocaina.

La Maledizione Di Topolino, Le Piccole Star Sono Pessimi Esempi

Demi Lovato, protagonista del disneyano "Camp Rock" che l’ha consacrata a fama mondiale, ha confessato di aver sofferto fin da piccolissima di disturbi alimentari, di aver più volte pensato al suicidio e di aver iniziato a far uso di alcol e droga già a 12 anni, in risposta a terribili atti di bullismo da lei subìti a scuola. Non che alcool e droga siano una soluzione, anzi, e questo Demi l’ha capito crescendo, entrando in un centro di riabilitazione per riuscire a risolvere i suoi problemi e parlandone apertamente anche con la stampa: "Si tratta di una vera dipendenza – ha dichiarato, in una parte d’intervista riportata da Pour Femme – Non c’è una cura e posso rovinarmi da un momento all’altro, ma ora ho intenzione di diventare un modello migliore per tutti i miei fan e anche per mia sorella minore".
E Violetta, la giovanissima cantante che fa impazzire le ragazzine di mezzo mondo? Per ora Martina Stoessel, che la interpreta nella telenovela argentina a marchio Disney, pare aver soltanto mentito sulla propria età, avendo sempre dichiarato di essere nata il 21 marzo del 1997 avrebbe invece 6 anni in più, almeno secondo quanto afferma Social Channel che avrebbe ritrovato una sua fotografia risalente al 1992. La motivazione, se davvero verrà provato che Martina ha mentito, potrebbe essere il bisogno di interpretare una ragazza molto giovane in questa telenovela che sta riscuotendo un successo mondiale.

La Maledizione Di Topolino, Le Piccole Star Sono Pessimi Esempi

Le bugie, si sa, hanno le gambe corte e certamente presto o tardi verrà fatta luce su questo mistero che circonda l'età della protagonista di Violetta. Intanto, con l'aumentare della popolarità di questa telenovela, aumentano anche i giornalisti e i paparazzi a caccia di scoop su Martina Stoessel e sul resto del cast: se qualcuno di loro nasconde orribili scheletri nell'armadio, come droga e alcool, c'è da star certi che presto lo scopriremo.
Intanto, circa la reale o presunta "Maledizione di Topolino", c'è chi bolla tutto come una colossale bufala, chi afferma che la Disney sia legata all'esoterismo massonico e chi, semplicemente, si domanda se sia giusto che i nostri figli passino tanto tempo davanti alla tv.

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo La Maledizione Di Topolino, Le Piccole Star Sono Pessimi Esempi
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione