Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Passione: Un Film In Agrodolce Sul Cancro Della Cultura Italiana E Della Nostra Società


21 ottobre 2010 ore 17:57   di Numeretta  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 306 persone  -  Visualizzazioni: 567

Gianni Dubois (Silvio Orlando) è uno sfigato e imbranato regista romano avanti con l’età e indietro con il lavoro. Riconosciuto dalla critica come un fine intellettuale, sono cinque anni però che non gira un film, la sua carriera sembra in declino ma la Provvidenza gli apre improvvisamente una porta: deve farsi venire un'idea brillante che accontenti una capricciosa attricetta di fiction.

A corto di idee per quella sceneggiatura da scrivere su misura e messo sotto pressione da un cinico produttore, ad aggravare la sua sorte concorre un piccolo guaio che ha involontariamente combinato in un paesino della Toscana: da una abitazione di sua proprietà e abbandonata a sé stessa un'infiltrazione d'acqua ha distrutto un affresco del Cinquecento. La “sindachessa” del piccolo borgo toscano (Stefania Sandrelli) e il suo consigliere-amante gli promettono di non denunciarlo alle Belle Arti, passo falso che stroncherà definitivamente la sua carriera, solo se accetterà di dirigere la Passione che ad ogni Pasqua va in scena nel paese, e per giunta in soli 5 giorni. Per non rinunciare all’opportunità offertagli dal produttore in quel di Roma, si fa aiutare da un ladruncolo riciclatosi attore, da una barista polacca abbandonata dal fidanzato italiano e da altri “casi umani” che gli si dimostrano amici. Impegnato nella sceneggiatura del film con la speranza di dare una svolta alla sua carriera in discesa, riuscirà invece a ritrovare la forza per una necessaria svolta umana nel teatrino del borgo.


La chiave di lettura del film è da ritrovarsi nella contrapposizione tra vincenti e perdenti, forti e deboli, potenti e succubi. Ad un ex regista di successo, che a un certo punto viene dimenticato persino negli elenchi di cineasti, si contrappongono, in ordine di apparizione: un giovane produttore che gli ricorda il suo status di perdente; gli amministratori locali ricattatori e con richieste umanamente impossibili; un’attricetta di fiction che lo manda a quel paese perché non gradisce la sceneggiatura; un metereologo del tg locale (Corrado Guzzanti) che si atteggia a divo e che reclama, per interpretare un improbabile Cristo, anche la sua genoflessione.

Nell’ultima mezz’ora del film, in cui prende scena la rappresentazione teatrale, gli altrettanto sfigati personaggi amici di Dubais ribaltano la scena: il «povero Cristo» interpretato dall’ex galeotto che prenderà il posto del sedicente divo locale – che dopo il suo forfait si meraviglia di non essere stato indispensabile - mette tutta la energia e il suo entusiasmo, oltre che la sua mole goffamente ingombrante, a servizio del ritratto di una gioventù ancora capace di passione (quella vera) per il proprio lavoro e di fiducia in un paese che invece offre a quelli come lui solo una via crucis ricca di umiliazioni. E un centurione, interpretato da un ragazzo insipido e dall’aria vagamente addormentata, a un certo punto libera la sua visuale dai capelli che manteneva perennemente davanti agli occhi e lancia un’urla sprezzante contro chi deride le debolezze degli altri e le fatica di quelli che, come loro, nelle cose che fanno ci mettono l’anima. E quel grido ribelle di chi riconosce l'ingiustizia e non vuole tacere riporta tutto ad un senso di rettitudine di cui il nostro Paese avrebbe tanto bisogno.

Articolo scritto da Numeretta - Vota questo autore su Facebook:
Numeretta, autore dell'articolo La Passione: Un Film In Agrodolce Sul Cancro Della Cultura Italiana E Della Nostra Società
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione