Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Prima Cosa Bella E' Vincere L' Oscar


3 novembre 2010 ore 18:50   di CoccoBill  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 391 persone  -  Visualizzazioni: 621

Domenica 27 febbraio 2011 al Kodak Theatre di Los Angeles si terrà la 83esima Notte degli Oscar.
Nelle settimane scorse era circolata la notizia, sia su internet sia sui rotocalchi specializzati, che la Notte degli Oscar del 2011 sarebbe stata anticipata a gennaio.
Recentemente Don Mischer produttore dell’Academy Awards ha confermato la data del 27 febbraio 2011, aggiungendo che per l’anticipo a gennaio se ne riparlerà forse nel 2012.

Il 25 gennaio si saprà quali sono i cinque film stranieri scelti per contendersi l’ambita statuetta dorata Academy Award of Merit, più nota come “Oscar”, nella sezione film in lingua non inglese.
L’Italia sarà rappresentata dal film “La prima cosa bella” del quarantaseienne regista livornese Paolo Virzì.
Il 29 settembre scorso un comitato di selezione ha scelto il film di Virzì preferendolo ai vari “Baciami ancora” di Gabriele Muccino, “Basilicata Coast to Coast” di Rocco Papaleo, “La doppia ora” di Giuseppe Capotondi, “Io sono l’amore” di Luca Guadagnino, “Mine vaganti” di Ferzan Ozpetek, “La nostra vita” di Daniele Lucchetti, “Le quattro volte” di Michelangelo Frammartino, “20 sigarette” di Aureliano Amadei e “L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti.


Proprio il film del regista Giorgio Diritti era considerato il gran favorito per aggiudicarsi la designazione a rappresentare l’Italia.
L’uomo che verrà” racconta le vicende che portarono alla strage di Marzabotto (29 settembre 1944) vissute da Martina, una bambina di 8 anni, e da tutti i contadini dell’Appennino nei dintorni di Bologna.
Invece il comitato, composto da “ex premi Oscar” come Gabriele Salvatores, da giornalisti, da distributori, da produttori come Aurelio De Laurentis, ha scelto il film “La prima cosa bella”.
Il film, che prende il nome dalla canzone di Mogol e Nicola di Bari del 1970, ripercorre 40 anni di storia italiana, dall’estate 1971 ai nostri giorni.
La storia narrata è la vita della famiglia livornese Michelucci, i protagonisti principali sono la madre Anna interpretata da Micaela Ramazzotti in età giovanile, poi da Stefania Sandrelli, i figli Bruno (Valerio Mastandrea) e Valeria (Claudia Pandolfi).

La Prima Cosa Bella E' Vincere L' Oscar

Un secondo film “italiano” è presente nella lista dalla quale, il 25 gennaio, usciranno i “magnifici 5”.
Infatti l’Austria ha candidato per l’Oscar il film “La pivellina” diretto da Tizza Covi (Bolzano 1971).
Il film-documentario è una coproduzione italo-austriaca ed è stato girato in poche settimane con un budget di circa 100 mila euro.
“La pivellina” racconta la storia di una bambina di pochi anni trovata e adottata da artisti circensi nella periferia di Roma.
La Covi, sceneggiatrice-regista, il suo fidanzato Rainer Frimmel, che cura la fotografia, sono esperti nella produzione di opere minimaliste, nel 2005 hanno girato “Babooska” sempre sulla vita circense, moderni nomadi con un’esistenza faticosa con pochi piaceri.

La prima cosa bella”, non è un film all’altezza di “Nuovo Cinema paradiso” o di “Mediterraneo” o del capolavoro di Benigni “La vita è bella”, in ogni modo può rappresentare degnamente l’Italia e se entra nella cinquina con un po’ di fortuna…

Articolo scritto da CoccoBill - Vota questo autore su Facebook:
CoccoBill, autore dell'articolo La Prima Cosa Bella E' Vincere L' Oscar
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione