Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Le Grandi Dive Di Hollywood: Da Marilyn Monroe A Liz Taylor, Da Grace Kelly A Audrey Hepburn


24 marzo 2011 ore 15:44   di nicovale  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 609 persone  -  Visualizzazioni: 914

Liz Taylor era probabilmente l'ultima delle grandi dive del periodo d'oro di Hollywood e con la sua scomparsa si è definitivamente chiusa un'era. In quarant'anni (indicativamente dall'inizio degli anni Trenta alla fine degli anni Sessanta) non sono state molte le attrici in grado di illuminare il grande schermo con la loro presenza, la loro bellezza, il loro fascino, il loro carisma e con la loro bravura lasciando una traccia indelebile nella storia del cinema e del costume.

La prima grande diva, negli anni Trenta, fu senza dubbio la svedese Greta Garbo, soprannominata non a caso la "divina". Fece pochi film ma quasi tutti diventati celebri (da "Mata Hari" alla "Regina Cristina", da "Margherita Gauthier" a "Anna Karenina" e a "Ninotchka") e si ritirò a 35 anni dalle scene allantanandosi dallo star system e dai clamori. Dalla Germania arrivò sugli schermi l'inarrivabile Marlene Dietrich con la sua straordinaria carica erotica e la sua ambiguità. Fu lanciata dall'"Angelo azzurro" e confermò le sue grandi doti interpretative in film come "Venere bionda" e "Shanghai express". Un paio di film (ma che film!) diedero la grande notorietà a Vivien Leigh: "Via col vento"con Clark Gable e "Un tram che si chiama desiderio" con marlon Brando. Tanto bastò per farla entrare nel mito.


Negli anni Quaranta a dominare le scene fu l'elegante e sofisticata Katharine Hepburn, indimenticabile in pellicole come "Il diavolo è femmina", "Susanna" e "Scandalo a Filadelfia" . Con Spencer Tracy fece una coppia memorabile nella vita e sul set. Come un'altra coppia che è rimasta ngli annali: quella tra Lauren Bacall, soprannomita "The look" (lo sguardo) e Humphrey Bogart. Con Bogey recitò in film leggendari come "Acque del sud" e "Il grande sonno" ma come non ricordarla in "Come sposare un milionario" con Marilyn Monroe. Poi arrivò lei, Rita Cansino, in arte Rita Hayworth, nel mito con l'icona "Gilda", il ruolo che l'ha resa immortale accanto a titoli come "Sangue e arena", "La signora di shanghai", "Trinidad" e "L'inarrivabile felicità" e con partner di rilievo come Glenn Ford e Fred Astaire. Il suo legame con Orson Welles fece epoca ma con, o senza, il grande Orson, lei era già entrata nella leggenda. Un'altra luminosa bellezza che approdò sugli schermi negli anni Quaranta e Cinquanta fu quella di Ingrid Bergman che con "Casablanca" al fianco di Bogart si ritagliò un pezzo importante nella storia del cinema confermando le sue doti in altre pellicole di successo come "Per chi suona la campana", "Anastasia"e "Indiscreto". La storia d'amore con Roberto Rossellini fece esplodere in Italia la sua già grande popolarità.

Marilyn Monroe è il mito per eccellenza, la sua immagine è entrata nell'immaginario collettivo ed è la star più conosciuta in assoluto. Ma se tutti, o quasi, riconoscono la sua effige, sono molti meno coloro che hanno visto i suoi film, alcuni dei quali leggendari come "Quando la moglie è in vacanza", "Gli uomini preferiscono le bionde", "A qualcuno piace caldo" e "Come sposare un milionario". La languida Kim Novak, dallo sguardo felino e dall'algida bellezza, conquistò tutti negli anni Cinquanta con "L'uomo dal braccio d'oro" con Sinatra e "La donna che visse due volte" mentre l'aristocratica Grace Kelly, prima di diventare principessa di Monaco, fu una delle icone preferite da Alfred hitchcock con "Caccia Al ladro" e "La finestra sul cortile". Infine le ultime due grandi dive di Hollywood: Liz Taylor e Audrey Hepburn. Liz diede il meglio di se in ruoli drammatici ("Il gigante", "Un posto al sole", "Venere in visone, "Improvvisamente l'estate scorsa", "La gatta sul tetto che scotta"), Audrey in commedie brillanti e sentimentali ("Sabrina, Vacanze romane, Colazione da Tiffany, Cenerentola a Parigi). Tutte e due, dopo aver abbandonato le scene, si sono impegnate fortemente nel sociale.

Articolo scritto da nicovale - Vota questo autore su Facebook:
nicovale, autore dell'articolo Le Grandi Dive Di Hollywood: Da Marilyn Monroe A Liz Taylor, Da Grace Kelly A Audrey Hepburn
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione