Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Le Migliori Chitarre Del Mondo: Ramirez


22 settembre 2010 ore 20:08   di kekere  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 1859 persone  -  Visualizzazioni: 3152

Da quasi 100 anni la famiglia di Josè Ramirez III fabbrica magnifiche chitarre, forse le migliori al mondo: quello dei Ramirez è il nome più prestigioso di Spagna in fatto di chiatarre, ed alcuni strumenti costruiti dagli artigiani di questa famiglia in un grande laboratorio presso la Plaza de Roma, a Madrid, sono gli inseparabili compagni di lavoro dei più insigni professionisti, siano essi esecutori di musica classica, come Andres Segovia e Narciso Yepes, o virtuosi del flamenco come Serranito e Sabicas.

Dietro l'ascesa verso la grandezza di questa dinastia di liutai c'è una storia poco nota di dedizione e di grande capacità artigianale: comincia nel 1882 quando Josè Ramirez I - il solo discepolo conosciuto di Francisco Gonzalez, grande liutaio spagnolo dell'ottocento - aprì insieme al fratello minore Manuel la prima bottega nella Calle Cava Baja.


Verso la fine del secolo i due fratelli mostravano una perizia ineguagliata dagli altri liutai: avevano adottato un sistema relativamente nuovo per la costruzione degli strumenti; fabbricavano chitarre sempre più grandi per garantire allo strumento una maggior risonanza, e ciascuna di esse veniva ritoccata e rifinita fino a che non raggiungeva l'alto livello di qualità che si erano proposti.

Le Migliori Chitarre Del Mondo: Ramirez

Fondarono anche la più celebre scuola di liutai del mondo, la scuola di Madrid.
Furono allievi personaggi famosi come Santos Hernandez, Domingo Esteso, Enrique Garcia e Julian Gomez Ramirez: tutti a loro volta divennero liutai.
L'arte del liutaio si tramanda di padre in figlio nella famiglia Ramirez, ed a dieci anni il figlio di Josè, Jose Ramirez II, cominciò il suo apprendistato.
Delle oltre 70 complesse operazioni che dovevano imparare ad eseguire, la più difficile consisteva nell'attaccare il manico alla cassa armonica.
La costruzione di una chitarra è in egual misura un'opera d'arte e di tecnica.
Le proporzioni precise e le posizioni relative delle varie parti possono essere solo approsimative, se si vuole che lo strumento venga suonato agevolmente.
Una chitarra Ramirez è costruita con precisione matematica, e con una cura dei particolari che riduce al minimo le inevitabili alterazioni del suono.
Josè Ramirez II fu il solo membro di questa famiglia di liutai che divenne anche chitarrista.
Fortunatamente per la famiglia negli anni trenta si aprirono nuovi orizzonti alla loro professione: la chitarra era infatti diventata un popolare strumento per concerti sia in Spagna sia all'estero.

Le Migliori Chitarre Del Mondo: Ramirez
A sua volta, Josè Ramirez III rilevò l'impresa di famiglia.
Cominciò a studiare matematica, fisica, e perfino la teoria dei quanti, per ottenere il massimo possibile dalle sue chitarre.
Josè Ramirez III ha dedicato una parte importante della sua ricerca allo studio delle leggi della proporzione, per determinare il giusto spessore del legno in relazione al volume ed alle dimensioni.
La famiglia Ramirez sembra portare nel sangue la facoltà di sentire il legno, che è la materia prima fondamentale.
Su Ramirez I si racconta questo aneddoto: un giorno stava osservando la costruzione di un ponte su un fiume.
Dalle sue osservazioni avvertì i costruttori che il legno che intendevano usare non avrebbe sostenuto il peso delle carrozze a cavalli.
Quelli non gli diedero retta, e dopo poche settimane il ponte crollò.
Ramirez III fu insignito della Sherry Banner Medal quale migliore liutaio del mondo.
L'anno dopo, in seguito ad un'inchiesta condotta fra i chitarristi sudamericani, fu proclamato il miglior fabbricante di chitarre al mondo.
Ricevette anche la medaglia d'oro per l'artigianato, la più alta onorificenza di questo genere in Spagna.
Ramirez costruì la chitarra per il grande maestro Segovia, ed il fatto che accettò lo strumento che aveva costruito apposta per lui fu il più grande onore che un liutaio possa mai sperare di ricevere.
Le botteghe di Ramirez sono piene di chitarre, oggi l'azienda è in mano a Josè Ramirez IV.
La famosa tradizione artigiana della Spagna è in buone mani: Narciso Yepes disse una volta: - La Spagna, e specialmente Madrid, non deve mai perdere il primato di patria delle migliori chitarre del mondo.

Articolo scritto da kekere - Vota questo autore su Facebook:
kekere, autore dell'articolo Le Migliori Chitarre Del Mondo: Ramirez
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione