Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Le Nove Vite Di Star Wars. Nuovo Film O Serie Tv?


10 marzo 2011 ore 01:26   di Bartimeo  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 530 persone  -  Visualizzazioni: 898

Star Wars supera anche i gatti in longevità. Mentre a Wellington viene proposto il documentario “The People Vs George Lucas”, simpatico excursus sul quesito tutto occidentale tra genio dell’autore e creatività dei fans, la Lego annuncia che entro il mese uscirà il terzo gioco per computer dedicato alla saga dei Jedi, e la rimasterizzazione in 3d dell’episodio uno, “La Minaccia Fantasma”, sarà a disposizione dei fan nel febbraio 2012.

Otto a oggi i progetti legati strettamente alla famiglia Skywalker in perenne lotta con il lato oscuro della forza. Sei film, una serie animata di tre stagioni che nel 2008 ha dato vita a una pellicola colmando tutte le guerre e gli intrighi politici, da Coruscant a Naboo, intercorsi tra il secondo e il terzo episodio della prima trilogia. Senza contare la saga degli Ewok, i simpatici orsacchiotti che diedero ospitalità a principessa Leila e company ne “Il ritorno dello Jedi”, tra i primi esempi di spin-off cinematografico ovvero come spremere la mucca fino in fondo soprattutto quando il fondo risulta non pervenuto.
Ma a tenere sul fiato sospeso fan e showbiz in questi mesi sono i continui rumors sulla nuova avventura ambientata nell’universo creato da George Lucas nei favolosi anni ’70. Nuovo film o serie tv? A fine ottobre 2010 il sito IESB, già in buoni rapporti con il padre di mille popoli, riporta la notizia che Lucas starebbe lavorando a un nuovo soggetto per un film ambientato dopo la caduta dell’Impero, senza alcun componente della famiglia Skywalker, e forse con la ricostituzione del clandestino ordine Jedi.


A precedere le voci sul tanto agognato nuovo film ci pensano in agosto quelle della creazione del serial televisivo. Una promessa fantasma del regista, sceneggiatore, produttore, mago degli effetti speciali, lanciata nel lontano 2005 a una convention di appassionati a Indianapolis. La bibbia di serie sarebbe incentrata sugli anni che passano tra “La vendetta dei Sith” e il proto film “Una nuova speranza”. Quindici – vent’anni o tra Padmè e Anakin e la crescita di Luke e Leila. Purtroppo niente spade laser, i jedi sono quasi del tutto estinti, tranne che Yoda, in esilio volontario e Obi Wan, a Tatooine per vegliare sul giovane Luke. Forse una storia su Boba Fett, il renegade delle galassie.

Le Nove Vite Di Star Wars. Nuovo Film O Serie Tv?

Passano gli anni e le promesse restano. Nel 2007 ecco il nome del produttore. Richard McCallum, amicone di Lucas per aver prodotto insieme “Le avventure del giovane Indiana Jones”, ma soprattutto è l’uomo dietro “Undercover”, il video dei Rolling Stones nominato da Mtv il miglior prodotto del decennio ’80. McCallum si fa grande e arriva a dire che le idee espresse possono creare 4000 episodi, per anni e anni di programmazione. Telecamere HD, un milione di dollari il costo di ogni singola puntata, location principale a Sydney con un agente già in preproduzione e soprattutto il nome di un regista. Il gallese James Marquand, figlio del Richard già dietro la macchina da presa dell’episodio sei.

Le Nove Vite Di Star Wars. Nuovo Film O Serie Tv?

Esattamente due anni fa qualcuno si sbilancia anche sul casting. Rose Byrne, simpatica ancella di Natalie Portman nell’episodio due, dice a Mtv che il cast sarebbe già aperto e che qualche suo amico avrebbe già partecipato. Subito smentite e Lucas che nel 2009 dice che tutto inizierà nel 2010, e nel 2010 che i lavori non prenderanno piede prima del 2011. Di certo è che Ewan McGregor non ci sarà, se qualcosa di certo si può dire. Data la crisi in Irlanda, mai dire mai. Potrebbe esserci, come non esserci Hayden Christensen, il bel biondo Anakin, canadese che appena ha un po’ di fame torna dalla nonna a Napoli per farsi cucinare il ragù. Ebbene si, è sangue napoletano quello che ha portato l’equilibrio nella forza tanto tempo fa in una galassia lontana lontana, con buona pace del machismo leghista.

A oggi quel che è certo è solo la presenza di George Lucas, appena due giorni fa, alla Corte Suprema del Regno Unito. Un vecchio contenzioso con Andrew Ainsworth, il creatore degli abiti dei legionari dell’impero. Il costumista continua a produrli e a venderli, ma George si richiama al copyright. I fan non ci stanno e continuano la saga come i bravi italiani di Dark Resurrection. L’universo è in continua espansione, figuriamoci quello di Coruscant. Quell’universo, snobbato in principio persino da Brian De Palma, i cui diritti Lucas barattò accettando la paga sindacale. Di recente due economisti napoletani hanno messo in piedi una teoria per la quale il mercato va avanti grazie ai più sprovveduti, perché calcolano meno e si gettano di più. Saranno fan di Guerre Stellari?

Articolo scritto da Bartimeo - Vota questo autore su Facebook:
Bartimeo, autore dell'articolo Le Nove Vite Di Star Wars. Nuovo Film O Serie Tv?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione