Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Legends Of Tomorrow ? Salti (mortali!) Nel Tempo


3 maggio 2016 ore 15:07   di angolodelTac  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 238 persone  -  Visualizzazioni: 343

Siamo arrivati alla quattordicesima puntata di questo spin-off che raggruppa alcuni personaggi, buoni e "cattivi" delle serie Arrow e The Flash; evidentemente nelle rispettive serie non erano più utili ai fini dei plot principali e si è deciso di accorparli in questa ambiziosa serie pur di non farli finire nel dimenticatoio.

L'idea di partenza non è delle più originali, ma è una di quelle che da sempre attrae molti amanti del cinema: i viaggi nel tempo. Nello specifico, i nostri eroi vengono reclutati da un "Maestro del Tempo" (Rip Hunter) a bordo della sua "astronave temporale" per annientare la minaccia di un villain immortale che a tutti gli effetti sembra anche invulnerabile, e che nel 2166 avrà conquistato il mondo: Vandal Savage.


Partiamo da un punto ben preciso: i viaggi nel tempo, con annessi paradossi temporali, sono quanto di più fantastico si possa vedere sul grande e piccolo schermo...ma lo sono SE vengono resi bene.
Diciamolo,i viaggi nel tempo sono una meravigliosa (pericolosissima) arma a doppio taglio.

Legends Of Tomorrow ? Salti (mortali!) Nel Tempo

Certo, nessuno si aspettava una resa come Terminator (1 e 2) o Predestination, film del 2014, tra i migliori di fantascienza degli ultimi anni, tanto per citarne un paio... ma forse il tutto potrebbe essere gestito molto meglio.
Un intento (arduo) che un film/serie di fantascienza dovrebbe imporsi dovrebbe essere quello di far porre meno domande allo spettatore; domande del tipo:

"ma se possono viaggiare nel tempo, perchè non hanno fatto questo?"
"ma se viaggiano nel tempo tutte le volte che vogliono, perchè non fare così?"
"ma...non potevano fare direttamente quello che hanno fatto dopo 10 puntate?"
"ma se creare paradossi è così pericoloso come dicono...perchè lo fanno?"
...e molte molte altre ancora...

ecco, Legends of Tomorrow non si fa mancare nulla e fa porre allo spettatore tutte le domande possibili ed immaginabili, tentando di giustificare il tutto con spiegazioni che liquidano la questione in 12/13 parole e quindi con salti mortali di sceneggiatura che strappano addirittura qualche timido sorriso.
Perchè lo vedo? Perchè in fondo è scorrevole e godibile, forse perchè pensavo di colmare con questa serie il vistoso calo di qualità che ha colpito Arrow da un paio di stagioni a questa parte, forse perchè sono affezionato ai protagonisti... e con questa serie ho avuto modo di approfondire la loro conoscenza, forse perchè sono curioso di vedere fino a che punto arriveranno...
e quali stratagemmi useranno per continuare il tutto per una seconda stagione!!

Articolo scritto da angolodelTac - Vota questo autore su Facebook:
angolodelTac, autore dell'articolo Legends Of Tomorrow ? Salti (mortali!) Nel Tempo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione