Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Monicelli, Si Suicida Il Maestro Della Commedia All' Italiana


29 novembre 2010 ore 23:32   di Frald  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 326 persone  -  Visualizzazioni: 504

Mario Monicelli, 95 anni, maestro della commedia all'italiana, è morto stasera a Roma, gettandosi dal quinto piano del reparto di urologia dell'ospedale San Giovanni di Roma, dove era stato ricoverato per un tumore alla prostata. Nato a Viareggio nel 1915, figlio del critico teatrale e giornalista Tommaso Monicelli (morto anche lui suicida), dopo la laurea in storia e filosofia a Pisa esordisce nel cinema nel 1932 con il corto, firmato con Alberto Mondadori, Cuore rivelatore. Nel 1935 partecipa per la prima volta alla Mostra del Cinema di Venezia con I ragazzi della Via Paal,che vince anche un premio.

Nel 1949 inizia a collaborare con Steno, un sodalizio che durerà fino al 1953. Tra i loro film: Totò cerca casa (1949), Guardie e ladri (1951) , Totò e i re di Roma (1952). Firma capolavori come I soliti ignoti (1958); La grande guerra (1959), con la coppia Gassman-Sordi, vincitore del Leone d'oro a Venezia.


Seguono fra gli altri, L'Armata Brancaleone (1966) , Amici miei (1975), Amici miei - Atto II (1982), Caro Michele (1976), Orso d'argento al Festival di Berlino, Un borghese piccolo piccolo (1977), David di Donatello per la miglior regia e Nastro d'argento per la sceneggiatura; Il Marchese del Grillo (1981); Speriamo che sia femmina (1985).

Nel 1991gli viene attribuito il Leone d'Oro alla carriera. Due le candidature all'Oscar per la migliore sceneggiatura, nel 1965 con I compagni (1963) e nel 1966 con Casanova '70 (1965). Il suo ultimo film, diretto a 92 anni è Le rose del deserto (2006).

Monicelli, Si Suicida Il Maestro Della Commedia All' Italiana

Della commedia all'italiana , sottolineava come lui e gli altri registi diventati maestri del genere, lavorassero senza la consapevolezza di far parte di un movimento omogeneo: «Eravamo in molti a lavorare sulla Commedia italiana, definita poi dai critici "all’Italiana" in modo dispregiativo, una dozzina tra registi e sceneggiatori, sempre gli stessi, trattati quasi come spazzatura. Noi in realtà non davamo peso ai giudizi critici, la Commedia per noi era soprattutto un lavoro, che ci faceva guadagnare, che amavamo fare e ci permetteva di indagare sull’Italia degli anni ‘60 in modo ironico e il pubblico ci premiava».

Articolo scritto da Frald - Vota questo autore su Facebook:
Frald, autore dell'articolo Monicelli, Si Suicida Il Maestro Della Commedia All' Italiana
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione