Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Nati Per Subire - Zen Circus


18 ottobre 2012 ore 19:59   di Maria_Elena_Soldani  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 375 persone  -  Visualizzazioni: 545

Gli Zen Circus sono nati a Pisa nel 1994 e Nati per subire è il loro album del 2011. Il gruppo si dedica al rock con parecchi aggettivi: folk, indie, alternative e punk. Strutture regolari e sonorità aggressive ma piene per una delle tante band che dovrebbero pagare i diritti sull'ispirazione a De André,soprattutto per quanto riguarda i testi, generalmente interessanti e impegnati q.b. L'album gode della collaborazione di numerosi artisti più o meno noti come Dente o Il Pan del Diavolo.

Gli arrangiamenti sono molto ripetitivi, ma almeno si basano su idee appetibili. La chitarra di Andrea Appino più che vibrante risulta sguaiata: le improvvisazioni dovrebbero essergli vietate per legge così da limitarsi all'accompagnamento alla melodia, che gli riesce meglio. La batteria di Karim Qqru e il basso di Massimiliano Schiavelli non hanno particolari preoccupazioni. Da notare il bonus finale di "Cattivo Pagatore": un duetto violino-violoncello banale e molto stonato che si conclude con uno sparo quantomeno provvidenziale.


I titoli ricordano il pop impegnato degli anni '70, come per "L'amorale" o "I qualunquisti", mentre altri si calano nel quotidiano, come "Cattivo Pagatore" o "Nati per subire", da cui il nome e la filosofia dell'album. Per gli Zen Circus siamo tutti piuttosto scemi (non solo gli italiani: proprio in generale), asserviti ad un'idea di felicità imposta dallo stesso sistema che ci rende schiavi, con priorità modellate da televisione e giornali. Magari hanno ragione, ma non si capisce il motivo della volgarità gratuita che peraltro caratterizza praticamente tutta la loro produzione. Inoltre l'impegno che mettono nei testi è banalizzato dalla musica, non brutta ma sicuramente già sentita altrove. Uno dei temi ricorrenti è il fallimento del consumismo e delle ideologie del passato, considerate ormai morte.

Il cantante ricorda un certo modo di parlare con le vocali aperte alla Modena City Ramblers (per fortuna non arriva alla sconcezza di Piero Pelù), dei quali viene un pò ricalcata l'ideologia senza l'impegno politico. Appino, inoltre, schiaccia penosamente i suoni, per cui a volte somiglia ad un cartone alla South Park: volgare, intelligente e troppo arrabbiato per rimanere lucido. Forse però un manga sarebbe più intonato di lui, soprattutto se si prende in considerazione "La democrazia semplicemente non funziona".

In generale le sonorità sono un pò sciatte, per niente curate, come se la musica fosse l'ultimo dei problemi. Di Zen non c'è proprio nulla: semmai c'è un principio di menefreghismo per il quale la realtà va ridicolizzata in quanto assurda e ingiusta. Cambiarla però è un altro discorso. Inoltre ci si potrebbe chiedere come mai, con tutta questa attenzione alle parole, il gruppo non abbia optato per un bel libro di poesie. Forse vende meno...

Articolo scritto da Maria_Elena_Soldani - Vota questo autore su Facebook:
Maria_Elena_Soldani, autore dell'articolo Nati Per Subire - Zen Circus
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione