Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

L' Oscar, Un Premio Maledetto


26 marzo 2010 ore 22:57   di CoccoBill  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 531 persone  -  Visualizzazioni: 885

Vincere l’Oscar, il premio sognato da ogni attore di Hollywood, per una diva felicemente sposata è diventata ormai una maledizione.
Numerosi sono i casi di note attrici che, dopo aver realizzato il sogno della loro vita vincendo la statuetta alta 35 centimetri, placcata oro dal valore commerciale di poco superiore ai 215 euro, hanno subito cocenti delusioni sentimentali.
Kim Basinger nel 1998 aveva ricevuto l’Oscar per “L.A. Confidential”, dopo 3 anni divorziava dal marito Alec Baldwin; nel 2008 era Reese Witherspoon, vincitrice nel 2006 con il film “Quando l’amore brucia l’anima” a vedere andare in fumo il suo matrimonio con Ryan Philippe.

Pochi giorni fa anche Kate Winslet (34 anni) si è separata dal marito, il regista Sam Mendes, nel 2009 aveva vinto l’Oscar quale miglior attrice protagonista nel film “The Reader”.
La bella Kate, divenuta famosa nel 1997 dopo aver interpretato Rose DeWitt Bukater nel film “Titanic”, aveva già ricevuto 6 candidature all’Oscar.
Nel 1995 come attrice non protagonista del film “Ragione e sentimento” e nel 1997 come attrice protagonista del film più visto di tutti i tempi (Titanic) la Winslet, a soli 22 anni, è diventata la più giovane attrice a ricevere due candidature al prestigioso premio.


Con l’edizione del 2010 molto probabilmente si è stabilito il record, neppure venti giorni dopo aver ricevuto l’Oscar l’attrice statunitense Sandra Bullock (45 anni) ha deciso di andarsene di casa, perchè il marito Jesse James (41 anni) la tradiva con Michelle McGee (32 anni).
Sandra Bullock durante la premiazione come miglior attrice protagonista per l’interpretazione nel film “The Blinde Side” aveva ringraziato il marito per la sicurezza che le dava, non sapendo che ormai da undici mesi la tradiva con la giovane spogliarellista Michelle McGee.
Dopo la triste scoperta la Bullock ha annullato un tour in Europa per promuovere il suo film, limitandosi a ringraziare i suoi fans per il sostegno che le stanno dimostrando.

La McGee, “la modella dei tatuaggi” come ama farsi definire per averne tantissimi su tutto il corpo, non ha perso l’occasione per farsi intervistare dai rotocalchi americani.
La spogliarellista, che non si ritiene una rovinafamiglie, ha dichiarato che è stato Jesse James ad ingannarla raccontandole che il matrimonio con Sandra Bullock era in crisi da tempo, lei era convinta che ormai i due vivevano da separati in casa e quindi la sua relazione con Jesse fosse una cosa seria.
L’ex marito della McGee ha chiesto la custodia della figlia e ha rivelato che Michelle era ossessionata da Jesse James ancora prima di conoscerlo.

Il traditore Jesse James, pronipote del famoso fuorilegge del West e titolare della “West Coast Choppers” nota azienda americana che realizza moto speciali per appassionati, molto costose (oltre 110 mila euro), ha ammesso le sue colpe ed è pronto ad accettarne le conseguenze, con la speranza che Sandra e i suoi figli lo possano un giorno perdonare.
Per ora la Bullock, delusa e offesa, ha chiesto conforto e aiuto agli amici più intimi come Keanu Reeves, Meryl Streep e non sembra intenzionata a perdonare il marito.

Questa in ordine di tempo è l’ultima “maledizione” degli Oscar verso le dive felicemente sposate, dopo il trionfo la fine del loro matrimonio.

Articolo scritto da CoccoBill - Vota questo autore su Facebook:
CoccoBill, autore dell'articolo L' Oscar, Un Premio Maledetto
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione