Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

I Pilastri Della Terra, I Pilastri Della Nostra Storia


12 luglio 2011 ore 14:06   di mark29  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 352 persone  -  Visualizzazioni: 667

Gli occhi rivolti verso l'alto, una musica che ci porta ad alzarli piano, come se in un attimo potessimo trovarci in cima ad una torre e godere di un panorama mozzafiato. Ma stavolta il panorama non è dall'alto, è un mettere pietra su pietra, costruirselo mattone dopo mattone. E' la sostanza della versione televisiva de "I Pilastri della Terra" di Ken Follet, otto puntate da poco più di tre quarti d'ora ciascuna.

L'intricata trama del romanzo ha portato gli autori e la produzione ad optare per una sostanziale modifica della storia. Una scelta necessaria, al fine di scorporare il film dalle vicende scabrose che popolano il romanzo. La regia è stata affidata al giovane regista americano-croato Sergio Mimica-Gezzan, già collaboratore di Steven Spielberg, supervisionato da due mostri sacri del cinema, vale a dire dai fratelli Ridley e Tony Scott che hanno prodotto la miniserie.


Siamo in Inghilterra, a cavallo del XII secolo. Sullo sfondo di una sanguinosa guerra di successione al trono si districano le storie di personaggi di varia connotazione sociale, dal cardinale al mastro costruttore, dal priore di un piccolo monastero all'arcivescovo di Canterbury. Un uomo promette alla moglie morente di impegnarsi nella costruzione di una grande cattedrale, ma non ha i mezzi, non ha un lavoro stabile e per quanto possa sembrare assurda la vita, è costretto ad abbandonare il figlio neonato al cospetto della tomba della madre. Trova dimora presso un piccolo convento di monaci benedettini e lì si materializza l'occasione di una vita e la possibilità di tener fede alla promessa fatta all'amata moglie. Infatti, una notte, la chiesa del priorato crolla sotto le fiamme di un incendio, lasciando i monaci senza il loro riferimento. L'insistenza e la tenacia del costruttore indurranno il priore ad imbattersi nel grande progetto della realizzazione di un'immensa cattedrale laddove prima sorgevano poche mura.

E' un viaggio ai confini del possibile che impegna l'uomo al di là della propria esistenza, a lottare contro le avversità e a redimere il proprio ingegno al servizio di un segno della propria presenza su questa Terra. I pilastri sono simboleggiati dal sudore, dalla paura e dagli amori. I pilastri sono anche sogni, malvagità, ossessiva ricerca di perfezione. I pilastri sottendono una fase particolare dell'esistenza di ciascuno, ossia la creatività che significa scontro, ribellione e perfezione.

Notevole il cast, non solo per il numero, ma anche per la serietà dell'interpretazione slanciata, in un periodo buio che tuttavia non ha voluto mascherato i propri alti ideali e alla fine li ha resi fondanti. Molto bella la colonna sonora del bravissimo Trevor Morris, autore delle musiche della serie Tv "The Tudors" e della prossima serie sul Papa Alessandro Borgia.

Articolo scritto da mark29 - Vota questo autore su Facebook:
mark29, autore dell'articolo I Pilastri Della Terra, I Pilastri Della Nostra Storia
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione