Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Primitivi Del Futuro - Tre Allegri Ragazzi Morti


17 ottobre 2012 ore 12:21   di Maria_Elena_Soldani  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 399 persone  -  Visualizzazioni: 601

Tre Allegri Ragazzi Morti è un gruppo di alternative rock fondato nel 1994, ma in Primitivi del Futuro del 2010 di rock ce n'è poco: il progetto nasce da un'idea del cantante e chitarrista Davide Toffolo, il quale aveva intrapreso un viaggio in Europa settentrionale, dove era rimasto folgorato da una band raggae. Da lì il pensiero di affidarsi ad un nuovo genere, il raggae appunto, ovviamente molto influenzato dal rock e dal punk presenti in tutta la loro discografia, ed al suo gemello, il dub, attraverso il quale l'album verrà rivisitato in quello successivo, Primitivi del dub. Ad affiancare Toffolo nell'impresa, i suoi compagni Enrico Molteni al basso e Luca Masseroni alla batteria. Da segnalare anche i video particolarmente interessanti di alcune tracce presenti nell'album, come "Mina", che offre lo spunto per una sorta di cortometraggio degno di Linch.

Peculiarità del gruppo sono il gusto del macabro (come si intuisce dal nome) e una certa ermeticità dei testi, che però consistono spesso in un paio di frasi ripetute all'infinito. Anche gli arrangiamenti solitamente sono molto ripetitivi e Primitivi del Futuro non fa eccezione: uno o due accordi esasperati col ritmo simil-caraibico del raggae, che porta il corpo a muoversi ma che in questo caso non ha lo stesso effetto sui neuroni di chi ascolta. Temi ricorrenti sono l'alienazione dell'uomo, l'istinto di rifugiarsi nell'omologazione e il disfacimento del corpo a simboleggiare quello dell'anima: l'individuo è il centro della musica dei Tre Allegri Ragazzi Morti, i quali raramente approfondiscono tematiche di interesse sociale o politico. Un'eccezione è il brano "L'ultima rivolta nel quartiere Villanova non ha fatto feriti", al quale si può attribuire un tentativo di descrivere l'incapacità del cittadino di attivarsi per il mondo in cui vive, ma il modo di trasmettere il messaggio è quantomeno curioso: si ripete ossessivamente la frase "non lo fai", come un'accusa impersonale che rischia di diventare ridicola.


Se sul piano musicale non si può gridare al capolavoro, bisogna dire che i tre briosi defunti hanno un ottimo talento per l'estetica e non soltanto riguardo ai già citati video: il culto della morte e della decadenza si esprime attraverso i fumetti di Toffolo, che in passato ha sostituito le fisionomie dei membri del gruppo con le sue immagini e che di Primitivi del Futuro ha curato anche la copertina, per non parlare delle maschere a forma di teschio dietro le quali gli artisti si celano dall'inizio della loro carriera, chiedendo al pubblico di non scattare foto nei rari momenti in cui le tolgono. Per il resto, però, non si può dire che l'album meriti particolari riconoscimenti, a parte qualche concetto espresso con chiarezza dai testi alquanto striminziti.

Frase degna di nota: "Morire per la vita fa la morte un pò più debole" (citaz. da "Questo è il ritorno di Gianni boy")

Articolo scritto da Maria_Elena_Soldani - Vota questo autore su Facebook:
Maria_Elena_Soldani, autore dell'articolo Primitivi Del Futuro - Tre Allegri Ragazzi Morti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione