Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Quasi Amici: Recensione Di Un Film Straordinario


22 marzo 2012 ore 08:57   di ascii124  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 1381 persone  -  Visualizzazioni: 2655

Philippe (Francois Cluzet) ha il mondo ai suoi piedi: è aristocratico, miliardario, e sposato con una donna di cui è follemente innamorato. Ma lo aspetta un destino tremendo. A seguito di un gravissimo incidente di parapendio rimane paralizzato dal collo in giù, inchiodato ad una sedia rotelle e, nel giro di poco tempo, perde anche l’affetto della sua amatissima moglie, vittima di un male incurabile. La sua vita appare finita, priva di ogni speranza. Per provvedere alle complesse esigenze della sua disabilità Philippe deve cercare un badante, una persona che lo possa aiutare giorno dopo giorno a sopravvivere.

Ai colloqui si presentano diversi candidati: alcuni presentano brillanti referenze, altri sono spinti da motivazioni lodevoli ma nessuno riesce a convincere davvero Philippe. Si presenta anche Driss (Omar Sy), un immigrato di colore, proveniente dai sobborghi di Parigi, che non ha nessun preparazione e, per di più, ha un passato da pregiudicato. Nonostante Philippe e Driss siano agli antipodi condividono per molti aspetti un destino da "intoccabili", perché entrambi sono in qualche modo non sono accettati dalla società di sui fanno parte per via della disabilità e per lo stato povertà ed emarginazione. Inaspettatamente tra i due nasce una forte complicità, che restituisce un senso alle loro vite.


"Quasi amici" ha riscosso uno straordinario successo in Francia perché racconta una storia intensa, tratteggiata sulle emozioni dei protagonisti. Le vicende di Philippe e Driss oscillano continuamente tra la comicità e la commozione. Questo spinge la storia su un percorso che non risulta mai banale o scontato. I temi della felicità, dell’ amicizia coinvolgono lo spettatore e lo spingono a riflettere a cosa possa davvero fare la differenza in quelle situazioni della vita che talvolta appaiono disperate.

Quasi Amici: Recensione Di Un Film Straordinario

Quasi Amici: Recensione Di Un Film Straordinario

Quello che regala questo film è un’esperienza genuina ed autentica. Non ci si perde in inutili ipocrisie o buonismi di sorta. I protagonisti ci appaiono molto diversi tra di loro all’inizio perché vengono guardati con gli occhi della società che li inquadra. Quando il loro rapporto cresce e diventa più personale li scopriamo semplicemente come persone. Non importa il colore delle pelle, il ruolo sociale o la disabilità. Costruire un’amicizia può essere semplice, ma può cambiare una vita. Un film da non perdere.

Articolo scritto da ascii124 - Vota questo autore su Facebook:
ascii124, autore dell'articolo Quasi Amici: Recensione Di Un Film Straordinario
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • FARFALLA
    #1 FARFALLA

BELLISSIMO, da vedere

Inserito 26 luglio 2013 ore 16:34
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione