Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Recensione - Cinquanta Sfumature Di Grigio


17 febbraio 2015 ore 20:33   di GuyFawkes  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 346 persone  -  Visualizzazioni: 565

Per la regia di Sam Taylor-Johnson, con Dakota Johnson e Jamie Dornan nelle vesti dei due protagonisti, è uscito in Italia il 12 Febbraio 2015 il film Cinquanta sfumature di grigio. Le premesse non erano di certo le migliori, viste le numerose critiche al romanzo da cui è poi stato tratto il film in questione, e sinceramente parlando avevo zero aspettative, ma mai e poi mai mi sarei aspettato di uscire dalla sala annoiato. Come può un softcore di due ore annoiare? Eppure ce l'ha fatta, ampiamente.

Innanzitutto da premiare la trovata geniale nell'aver fatto uscire il film due giorni prima di San Valentino, in modo da trascinare con la forza al cinema tutte le povere coppiette di innamorati speranzosi di vedere una bella storia d'amore. Amore? Volevo dire sesso, sesso brutale.. alla faccia del romanticismo!


Il film narra le vicende di Anastasia Steele, una studentessa timida ed impacciata e Christian Grey, ventisettenne miliardario. I due protagonisti si incontrano per la prima volta nell'ufficio di Mr. Grey, nell'occasione la dolce ed innocua Anastasia si scopre subito attratta dal misterioso ed affascinante uomo. Il quale a sua volta capisce di volerla a sua volta a tutti i costi. Bello vero? Peccato che da qui in poi l'aspetto emozionale del film viene completamente calpestato e distrutto, per far partire una vera e propria campagna d'abbonamenti ai miglior siti erotici.

Recensione - Cinquanta Sfumature Di Grigio

Scopriremo presto che Mr. Grey ha gusti sessuali, come dire.. particolari. Egli vuole dominare la sua donna, letteralmente. Prova piacere nel provocare dolore alla partner e per questo offre alla signorina un contratto. Un contratto per rendere la loro relazione ufficiale, in modo da poter usare il corpo della povera ragazza a proprio piacimento. Sostanzialmente questa è la trama, degna del famoso giro in bicicletta di Albert Hofmann. Per più di un'ora il film ci mostrerà Mr. Grey nel tentativo di convincere Anastasia a firmare questo contratto, per poi sfociare nel finale nel sesso più violento e brutale che esista.. alla faccia del romanticismo! (2)

Mettiamo da parte quello che è il film, e proviamo quantomeno a valutarlo sotto il punto di vista tecnicno. Si salva? Assolutamente no! La regia è scialba, né sale né scende durante il film, rimane piatta su un basso livello, ciò che la salva in parte è una buona fotografia che fortunatamente regge durante tutto il film. La sceneggiatura è completamente da buttare, ma visto e considerato il libro diciamo che fosse un tantino prevedibile, i dialoghi hanno poco senso di esistere così come una buona mezzora del film. Tra gli attori si salva Dakota Johnson nonostante sia evidentemente fuori ruolo, mentre per il modello Jamie Dornan la sufficienza è un lontano miraggio. Le scene di sesso sono piatte e poco coinvolgenti. Insomma un totale disastro.. che a quanto parte non ha fine.. arriverà un sequel, eccome se arriverà!

Ah! La colonna sonora è carina.

Articolo scritto da GuyFawkes - Vota questo autore su Facebook:
GuyFawkes, autore dell'articolo Recensione - Cinquanta Sfumature Di Grigio
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione