Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Recensione Del Film Erin Brockovich (forte Come La Verità) Con Julia Roberts


2 maggio 2015 ore 14:06   di ellebi31-05  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 614 persone  -  Visualizzazioni: 896

Questo film è tratto da una storia vera. Erin Brockovich è una donna che si è separata due volte ed è rimasta sola con tre bambini.
All'uscita da un colloquio di lavoro, viene investita da un medico mentre si avviava molto lentamente con la sua vecchia auto.
Erin, alla quale viene messo il collare ortopedico, si rivolge all'avvocato Ed Masry con la speranza di ottenere un risarcimento per i danni subiti ma non ottiene nulla, nonostante l'avvocato le avesse fatto intendere che sicuramente avrebbe ottenuto un indennizzo.

Erin, bisognosa di denaro per far fronte alle necessità quotidiane, telefona a molte persone che offrivano lavoro attraverso gli annunci sul giornale. Nessuno era disposto ad assumerla perché aveva trascorso gli ultimi anni ad accudire i figli e non aveva un curriculum adatto per ottenere quei lavori.
Disperata, si reca nello studio dell'avvocato che le aveva assicurato che avrebbe ricevuto un risarcimento per l'incidente e comincia a lavorare al suo interno, senza che nessuno l'avesse assunta.
L'avvocato, davanti a quella donna risoluta e bisognosa d'aiuto, non poté fare altro che assumerla.


Dopo qualche giorno, l'avvocato le chiede di occuparsi di un caso immobiliare. Tra le carte, Erin trovò esami medici e non capiva il motivo per il quale quei referti fossero lì e perché ad interessarsi del pagamento di quegli accertamenti medici fosse stata una gigantesca società che voleva acquistare quelle case.
All'interno dello studio legale, nessuno diede una mano ad Erin per capire cosa dovesse fare e così la donna cominciò a fare delle indagini che le richiesero anche di trascurare i propri figli, per i quali le diede una mano un vicino di casa che si era innamorato di lei e che riuscì a conquistarla.

Erin si recò da una donna che abitava in una delle case indicate nel caso immobiliare a lei affidato e le disse che in quella zona moltissime persone erano ammalate; un esperto spiegò ad Erin che il cromo che fu riscontrato nelle acque di quella zona non era quello di tipo 3 che fa bene, ma quello esavalente che è molto nocivo e che provoca disturbi cardiaci, respiratori, emorragie al naso ed ogni tipo di tumore.
Erin riuscì a fotocopiare alcune carte riguardanti la situazione dell'acqua in quella zona e ritornò nello studio legale; era stata via alcuni giorni senza dire nulla a nessuno. Per questo motivo fu licenziata.

Ricominciò per lei la mancanza di denaro e questo non le consentiva di poter comprare le cose basilari per vivere lei e i suoi figli, cosa che ovviamente le provocava una grandissima disperazione. Dopo qualche giorno l'avvocato andò a casa sua chiedendole di fargli vedere le carte che era riuscita ad ottenere con le sue ricerche. Erin approfittò di tale richiesta per farsi riassumere con un aumento dello stipendio e chiedendo maggiori garanzie.
Completò la sua ricerca nell'archivio idrico, fece analizzare i vari reperti che aveva trovato interessanti ai fini delle indagini e raccolse tutte le firme delle famiglie coinvolte. Nel frattempo il suo compagno, stanco della sua continua assenza a causa del lavoro che la impegnava troppo, le diede un ultimatum: "O cambi lavoro o cambi uomo". Lei scelse il suo lavoro perché per la prima volta in vita sua si sentiva considerata dagli altri, infatti tutti la ascoltavano quando aveva qualcosa da dire, cosa che non le era mai accaduta prima. In seguito i due ritornarono insieme.

Dopo alcuni anni e un lungo processo, la società responsabile della malattia di tantissime persone fu condannata al pagamento di 333 milioni di dollari, una cifra altissima anche perché la società aveva inviato agli abitanti della zona dei volantini nei quali, in maniera subdola, li informava che il cromo era del tipo che faceva bene alla salute.
Molto esilarante la scena finale del film nella quale l'avvocato Ed consegna ad Erin la sua ricompensa per il lavoro svolto in quel caso: oltre 2 milioni di dollari.

Recensione Del Film Erin Brockovich (forte Come La Verità) Con Julia Roberts

Questo film insegna che a volte la disperazione, il non trovare una soluzione ai propri problemi, la mancanza di denaro per far fronte alle piccole necessità quotidiane per vivere, danno la determinazione, il coraggio, il modo e la "faccia tosta" per crearsi un'occasione che consenta di cambiare le cose, anche quando questa non c'è.
Erin Brockovich (forte come la verità) racconta la storia vera di una donna che non riusciva a trovare lavoro, situazione che purtroppo è comune a moltissime persone anche oggi in Italia e nel mondo.
È un film che infonde una grandissima voglia di lottare per farsi spazio nel mondo del lavoro, di impegnarsi per ottenere grandi risultati ed insegna che anche in mezzo a mille difficoltà non ci si deve mai arrendere per raggiungere nel presente quel futuro che in passato immaginavamo molto luminoso e che invece sembrava dover diventare sempre più buio. Erin Brockovich insegna che, dopo aver sofferto, solo chi nella vita non si arrende mai vince sempre e riesce a raggiungere la tanto agognata serenità in ogni campo della vita.

Articolo scritto da ellebi31-05 - Vota questo autore su Facebook:
ellebi31-05, autore dell'articolo Recensione Del Film Erin Brockovich (forte Come La Verità) Con Julia Roberts
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione