Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Recensione Del Film 'la Musica Nel Cuore'


8 febbraio 2014 ore 15:29   di ellebi31-05  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 416 persone  -  Visualizzazioni: 660

Un film nel quale grande protagonista è la musica e dal momento che è risaputo che la musica è amata da tutti, questo è un film che può essere visto, amato e apprezzato da chiunque.
Scritto da Paul e Nick Castle con James V. Hart. Gli attori protagonisti sono: Freddie Highmore, Kery Russel, Jonathan Rhys Meyers, Terence Howard, Robin Williams (l’attore più famoso del film) e William Sadler.

Oltre alla musica, il protagonista è un bambino che è il frutto della fugace storia d’amore (durata solo una notte) di due giovani musicisti: un chitarrista ed una violoncellista che incontratisi per caso cominciarono a parlare come se si conoscessero da una vita e che avrebbero voluto stare sempre insieme, cosa che non poterono fare perché il padre di lei obbligava la figlia ad esibirsi: solo il coltivare il suo talento musicale doveva essere centro della sua attenzione e non doveva esistere nient’altro per lei. La ragazza portò avanti la gravidanza e al momento del parto il padre fece adottare il bambino e disse alla figlia che purtroppo era morto.
Dal momento in cui si separarono i due giovani continuarono a pensarsi e nulla importava più loro, neanche la musica: lui lasciò il gruppo e lei cominciò a fare l’insegnante di musica ed entrambi abbandonarono i loro strumenti musicali.
Solo più avanti, li ripresero perché compresero che la musica era la loro vita.


Il loro figlio, chiuso in un orfanotrofio all’età di undici anni fuggì perché non voleva essere adottato. I suoi genitori gli trasmisero l’amore per la musica. La musica era nel suo dna. La sentiva ovunque: nel vento, nei suoni delle auto, nei rumori della vita quotidiana e della natura. Incontrò per strada un suo coetaneo che suonava la chitarra e lo pregò di dargli una mano e, in cambio di una pizza lo portò in un rifugio dove c’erano tanti altri ragazzi senza famiglia, "protetti" da un uomo che in realtà sfruttava il loro talento. Rimasto solo con la chitarra il ragazzino che tanto amava la musica, cominciò a suonare dimostrando un grandissimo talento del quale si accorse l’uomo che ospitava lui e gli altri ragazzini che cominciò a farlo esibire nel posto migliore che conosceva e che chiedeva grandi cachet per l’ingaggio del ragazzino. Pur amando moltissimo la musica, gli mancava qualcosa: i suoi genitori. Anche la sua mamma, quando il padre di lei stava per morire e le rivelò la verità e cioè che il figlio non era morto, cominciò a cercarlo disperatamente. Ad un certo punto del film, in un parco il ragazzino incontra un uomo con il quale suona la chitarra; quell’uomo era suo padre ma entrambi non lo sapevano. Poi il ragazzino fuggì dal rifugio perché il suo "protettore" era diventato opprimente per il fatto che voleva lucrare su di lui sempre di più.
Il ragazzino fece un’audizione e gli fu consentito, nonostante la giovane età di fare il direttore d’orchestra in un importantissimo concerto musicale. Alla fine i suoi genitori si ritrovano ad osservarlo sul palco e guardandosi negli occhi, si sono riconosciuti. La musica, il grandissimo amore nutrito per essa da tutti e tre li aveva fatti ritrovare perché è un linguaggio universale che unisce sempre e non divide mai.

Questo film insegna che è molto importante avere una grande passione nella vita, che in questo caso è la musica, perché aiuta nei momenti difficili, rende più bella ed importante la propria esistenza ed aiuta anche a fare da filo conduttore per tutte le altre cose che sono importanti. Inoltre, vivere di qualcosa che si ama è fondamentale perché, prima o poi, ci si accorge che sembra che quella strada che abbiamo percorso era stata già scritta ed è quella che dà la felicità più grande e rende la vita piena di senso, insieme ovviamente all’amore che è la cosa che dà il senso più grande alla nostra esistenza.

Articolo scritto da ellebi31-05 - Vota questo autore su Facebook:
ellebi31-05, autore dell'articolo Recensione Del Film 'la Musica Nel Cuore'
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione