Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Recensione Del Film Lo Stagista Che Non Ti Aspetti Con Robert De Niro


25 gennaio 2017 ore 19:25   di ellebi31-05  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 205 persone  -  Visualizzazioni: 227

L'esistenza di ogni persona è fatta in gran parte da impegni scolastici da piccoli, lavorativi da adulti e dalla vita al di fuori delle otto ore di scuola, studio o lavoro che comprende affetti, hobby e tempo libero.

Arriva poi una stagione della vita, quando si va in pensione, che viene meno l'impegno professionale e ci si ritrova ad avere moltissimo tempo libero che non si sa come riempire, in modo particolare quando si rimane da soli o non si è sposati.


Proprio in questa situazione si è trovato il protagonista di questo film che è interpretato dall'attore Robert De Niro del quale non avevo mai visto nessun film ma che ho deciso di vedere dopo aver visto il promo del film in tv. Basta poco per capire se un film possa interessare in base alle tematiche che tratta.

Ben, dopo aver lavorato per 40 anni nella stessa azienda di elenchi telefonici nella quale era riuscito a ricoprire un ruolo di rilievo, rimane vedovo e va in pensione. Tutto questo fa si che tutta la vita che aveva vissuto e costruito non esisteva più, aveva moltissimo tempo libero che utilizzava per fare molte cose, ma gli mancava avere un impegno al quale dedicarsi tutto il giorno e così si propone come stagista in un'azienda (ubicata esattamente nello stesso stabile dove per 40 anni lavorò) di vendita online di vestiti fondata e diretta dalla giovane Jules.

Recensione Del Film Lo Stagista Che Non Ti Aspetti Con Robert De Niro

Furono scelti alcuni stagisti e Ben fu assegnato proprio alla proprietaria dell'azienda che non era entusiasta di avere uno stagista così avanti negli anni ed infatti all'inizio non gli assegnava nessun incarico.
Lui, molto volenteroso e desideroso di lavorare si occupò di sistemare una scrivania piena di lavoro da fare, che aumentava sempre più e che nessuno faceva. Era sempre in orario, si prestava per ogni cosa ed era molto gentile.
Tutti furono conquistati dal suo modo di essere, dalla sua gentilezza, educazione e generosità.
Divenne anche l'autista di Jules per un caso fortuito e la donna, vedendo la sua grande perspicacia, un po' infastidita chiese di sostituirlo. Le fu mandata una donna che non sapeva guidare e così andò a cercare Ben.

Ben si affezionò molto alla figlia di Jules e rimase molto colpito per il fatto che il marito la tradisse. Quando lei lo scoprì cercò un imprenditore che potesse guidare la sua azienda in modo che lei avesse più tempo per sé e la propria famiglia, ma Ben elogiò il suo lavoro e le consigliò di non mettersi da parte per una persona che non apprezzava i sacrifici che faceva e che non la meritava. Poi anche il marito le chiese perdono e le disse che non avrebbe dovuto sacrificare la sua vita professionale. Così rimase a capo dell'azienda.
Dopo tanto impegno, che aveva compreso anche un'incursione nella casa della mamma di Jules per eliminare furtivamente un'e-mail non affettuosa e non piacevole nei suoi confronti inviatale dalla figlia, Ben si prese un meritato giorno di riposo e Jules andò a trovarlo mentre faceva sport all'aria aperta.

Del film mi è piaciuto molto il dinamismo del protagonista, la sua serenità, la positività, il fatto che fosse molto legato a certe abitudini come la puntualità, l'essere sempre molto curato esteriormente perché come dice lui "l'abito fa il monaco" (oggi è veramente così, non gli si può dare torto) e i giovani che lavoravano nell'azienda non potevano credere al fatto che lui facesse la barba tutti i giorni anche se non avrebbe visto nessuno, che fosse giovane dentro che è certamente molto più importante dell'esserlo solo esteriormente.

Una delle cose più belle di ogni giornata è che le sue ore si possono dividere in modo che si possa avere il tempo per tutto, anche quando si lavora. Non è detto che avere troppo tempo libero corrisponda alla felicità perché se si fa un lavoro o si svolge un'attività impegnativa che piace questo non pesa, fa sentire più realizzati e fa godere molto di più le ore del tempo libero di ogni giorno.
C'è anche chi, dopo aver lavorato per tutta la vita, decide di dedicare le moltissime ore libere di ogni giornata facendo quello che non ha potuto fare in precedenza per via degli impegni lavorativi: studiare, viaggiare, coltivare un nuovo hobby...
Nella vita tutto è soggettivo: l'importante è fare di ogni parte della giornata, a qualsiasi età, una nostra scelta riuscendo a trovare il tempo per quello che è importante, per quello a cui teniamo anche se magari può sembrare futile, a quello che ci fa stare bene; fare di ogni parte della giornata un motivo per cui sentirci felici, sereni, realizzati e sempre giovani dentro.

Articolo scritto da ellebi31-05 - Vota questo autore su Facebook:
ellebi31-05, autore dell'articolo Recensione Del Film Lo Stagista Che Non Ti Aspetti Con Robert De Niro
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:
Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione