Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Simple Minds: Le Stelle Del Nuovo Hard Rock Fiorentino


5 luglio 2011 ore 14:01   di Simone92  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 397 persone  -  Visualizzazioni: 770

Se una sposa bagnata è una sposa fortunata il matrimonio tra firenze e il nuovo Hard Rock cafè non poteva andare meglio. Due lievi schizzi d’acqua prima che tutto iniziasse e un cielo che negli ultimi minuti dei Simple Minds piange per l’emozione.
La serata parte con il noto speaker di Virgin radio “Ringo” che, carismatico come sempre, riesce a scaldare il pubblico di piazza della Repubblica con lanci di gadget e frasi ad effetto.

Poi la piazza tace.
Una ventina di minuti in cui tutti attendono l’inizio di quello che si è capito essere un grande evento. Perché infatti ieri sera Firenze non ha messo a disposizione solo il nuovo locale, ma tutto il suo cuore. Una cura dei dettagli incredibile e un concerto organizzato alla grande sotto tutti gli aspetti (basti pensare che per compensare la calura estiva venivano distribuite regolarmente bottiglie d’acqua ai presenti)!


E alla fine i primi ospiti, i Marla Singer salgono sul palco e danno inizio a quell’escalation di tre gruppi che alla fine culminerà con i Simple Minds.
Prima che gli ospiti d’onore facciano palpitare cinquemila e più cuori c’è una cerimonia importante che però non può essere rimandata, la cosiddetta cerimonia del “guitar smash”. Delle chitarre difettose vengono messe nelle mani degli ospiti speciali (tra cui il sindaco Renzi, Piero Pelù e la prima cameriera dell’hard rock) e, al grido di Ringo, vengono rotte sul palco.
E quando l’ultima chitarra assaggia il palco le stelle possono partire.

Il fumo si dirada, le luci si accendono e i simple minds sono lì’ che sprizzano energia come se fossero dei ventenni. Trentacinque anni di musica infatti per loro non sembrano un problema perché la vitalità non manca, la chitarra di Charlie Burchill è sempre lei, un misto di psichedelico e rock anni 80-90, e la grancassa della batteria è regolata all’unisono con i battiti del cuore della folla. Se poi a tutto ciò aggiungiamo il basso che dà un tocco piccante a tutti i pezzi e Jim Kerr che, con la sua voce potente, penetra direttamente nell’anima quello che ne esce fuori è da birvido!
E due ore passano in un battibaleno, tra i cori della folla in delirio, luci che fanno sentire delle star anche chi sta solo a guardare e una gestione della scena da parte dei Simple Minds che ormai è una caratteristica rara trovare nella stragrande maggioranza dei gruppi!

E quando se ne vanno, alle undici passate, tutti sperano in silenzio col fiato sospeso. Torneranno per il bis??
Si, tornano. Il cielo lacrima di gioia e il boato della folla rimbomba per tutta Firenze. Altri tre pezzi per incorniciare una serata di puro successo e poi Jim Kerr ci dice che vuole andare a dormire. Ma tutti noi sappiamo che le stelle spariscono solo quando sorge il sole. E ieri sera la notte era ancora troppo giovane….

Articolo scritto da Simone92 - Vota questo autore su Facebook:
Simone92, autore dell'articolo Simple Minds: Le Stelle Del Nuovo Hard Rock Fiorentino
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione