Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Stiamo Tutti Bene... O No?


1 giugno 2010 ore 11:23   di alga  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 450 persone  -  Visualizzazioni: 934

Stiamo tutti bene ? Difficile da dirsi, ma staremmo tutti meglio se non dovessimo imbatterci in certi programmi inseriti nel palinsesto della Rai. Il flop tanto temuto, quello che avrebbe fatto scivolare il nuovissimo show di Belen Rodriguez dal Prime Time di Rai Due ad una più tenebrosa seconda serata, è arrivato come la marea nera nel Golfo del Messico.

Stiamo tutti bene è la classica minestra riscaldata, con risate finte sulle battute di comici nuovi e riciclati (imbarazzanti e imbarazzati i visi alle spalle di un pseudo Italofobo sulle cui battute scorrono risate registrate non corrisposte dal pubblico in sala), ospiti che sembrano capitati per caso in questo mondo sotterraneo (ma perchè farlo emergere dagli inferi ?), artisti re del cameo quali Stefano Bicocchi sacrificato negli angusti abiti del nano Rantolo.


A star bene, dunque, sembra solo la famiglia Rodriguez, presente in massa nello show di Rai Due: Cecilia la ballerina, che promette fuochi e fiamme per l’imminente calda estate gossippara, e la regina Belen, presentatrice improvvisata e costantemente sotto la luce dei riflettori, impegnata a combattere un’improba battaglia tra la lingua italiana e vestitini che la costringono ad abbassare da sotto ed alzare da sopra per evitare la tracimazione della sua riconosciuta esuberanza.

Stiamo Tutti Bene... O No?

Il resto, come detto, è musica già sentita, un remake in tono minore che non può certo assurgere alle vette di trasmissioni quali Zelig o, in maniera più sommessa, di Colorado, ma nemmeno contrastare la viziata Aria Fresca o l'involontaria comicità del Tg di Rai Uno. Fuoco fatuo della fantasia, creatori ingegnosi e intelligenti dove siete finiti ?

Possibile che si continui a considerare l’italico popolo come una massa di beoti ai quali basta sbattere in faccia un po’ di curve generosamente scoperte per rabbonirlo ed intontirlo davanti al tubo catodico? Alla luce di tutto questo, dunque, non stupisca lo slittamento in tarda serata di questo pseudo show, visto che quella è l’ora in cui nell'uomo si riaccendono animaleschi istinti erotici: certo è che, più che istinti, “Stiamo tutti bene” provoca crolli di palpebre e di altre impronunciabili parti anatomiche maschili lasciandoti inerme tra le braccia di un dio Morfeo corso in aiuto di uno spettatore tramortito da così tanta pochezza.

Articolo scritto da alga - Vota questo autore su Facebook:
alga, autore dell'articolo Stiamo Tutti Bene... O No?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione