Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Su Sky Uno Arriva The River, Il Falso Documentario Salverà La Tv


1 marzo 2012 ore 16:05   di Clay  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 413 persone  -  Visualizzazioni: 601

Negli Usa la serie televisiva The River è in onda già dal 7 febbraio, mentre in Italia sarà trasmessa a partire da questa sera dal canale satellitare Sky Uno, alle 21:10. L'attesa tra i telespettatori è particolarmente sentita in quanto questa serie è considerata l'erede naturale di Lost, il telefilm che con i suoi misteri ha tenuto incollati alla tv milioni di spettatori in tutto il mondo. Ecco perchè negli Stati Uniti le emittenti televisive si sono accappigliate per conquistare i diritti, ottenuti infine dal canale ABC.

La storia ha tutti i presupposti per appassionare gli amanti del genere: Lincoln, figlio di un esploratore scomparso in Amazzonia, organizza con la moglie Tess una squadra di ricerche per ritrovare l'uomo e per filmare tutte le fasi della spedizione. Misteri e avventura quindi si sposano con lo stile documentaristico che dall'uscita del film The Blair Witch project nel '99 è ormai diventato un vero e proprio genere, sfruttato soprattutto per sollecitare sentimenti come la paura in quanto capace di suggestionare lo spettatore oltre lo schermo.


Questo stile di riprese prende il nome di "Mockumentary", dalla fusione dei due termini inglesi "mock" fare il verso e "documentary" documentario. Nel cinema è già stato sperimentato, soprattutto nel genere horror, ma in tv gode ancora di poca fortuna, ad esclusione di qualche parodia che anche la tv italiana conosce bene. Oltre alla paura infatti, un altro effetto scatenante del falso documentario sono le risate e lo sa bene Woody Allen che con Zelig, Prendi i soldi e scappa ed altre pellicole ha usufruito con successo di questo meccanismo. Ora i tempi sono maturi per l'approdo sul piccolo schermo, bisognoso di aprire nuovi orizzonti.

Gli ingredienti che rendono questo prodotto appetitoso però non finiscono certo qui, basti pensare che tra i produttori svetta il nome di Steven Spielberg, riconosciuto anche dai più scettici almeno come un marchio qualitativo sia nel cinema che nella televisione.

Su Sky Uno Arriva The River, Il Falso Documentario Salverà La Tv

Altro punto di forza della serie è rappresentato dal numero degli episodi, sono appena 8 infatti le puntate previste, un numero ridotto, che permette di concentrare suspance e colpi di scena e di non rischiare la dispersione degli spettatori moderni che sembrano non amare più le stagioni troppo lunghe.

Infine una piccola curiosità, mentre la puntata pilota dello show è stata girata a Puerto Rico, il resto della serie è venuta alla luce alle Hawai, proprio come Lost. Chissà che non si sia trattato di un gesto scaramantico per assicurarsi la buona riuscita della serie dal momento che l'esotico stato americano ha portato sicuramente fortuna al telefilm dell'isola.

Articolo scritto da Clay - Vota questo autore su Facebook:
Clay, autore dell'articolo Su Sky Uno Arriva The River, Il Falso Documentario Salverà La Tv
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione