Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Come Evitare Liti Al Mare: Dieci Regole Del Galateo Da Spiaggia


9 agosto 2011 ore 14:59   di KungFuGirl  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 493 persone  -  Visualizzazioni: 1072

Finalmente ci siamo meritati le tanto sospirate vacanze! Ma, proprio come noi, se le sono meritate anche molte altre persone che, ora, vogliono godersi sole, mare e riposo. Quindi, anche se siamo in ferie, se vogliamo evitare noie e litigi non dobbiamo dimenticare le buone maniere: anche mentre si prende il sole bisogna rispettare gli altri.

A quanto pare tendiamo a dimenticarcene, visto che atteggiamenti sgarbati, maleducati e incivili tra vicini d’ombrellone sono in aumento, tanto che il Codacons è stato letteralmente sommerso da lettere di proteste e reclami contro anonimi truzzi e cafoni da lettino.


Il caso ha raggiunto proporzioni tali che l’associazione dei consumatori ha deciso di stilare un vero e proprio “galateo da spiaggia”: dieci semplici regole per sconfiggere la maleducazione e rendere più piacevole e confortevole la convivenza sulla battigia.

1. Il cellulare. E’ l’oggetto più odiato in assoluto e si accaparra il premio, in negativo, come maggior rompiscatole dell’estate. Trilla in continuazione, spesso con suonerie assurde e motivetti assordanti, per non parlare poi delle conversazioni ad alta voce che i vicini d’ombrellone più cafoni ci costringono ad ascoltare: il nipotino sta bene e va in bagno regolarmente? In ufficio è arrivato il pacco che avevo prenotato? Te la sei fatta o no la biondina di ieri sera? Ma è vero che Gianni mette le corna a Luisa?... Tutte informazioni di cui faremmo volentieri a meno. Se proprio non potete rinunciare al cellulare nemmeno in estate, togliete la suoneria e lasciate la vibrazione e, se qualcuno vi chiama, allontanatevi un po’ cercando di isolarvi. Stesso discorso per tutto ciò che può essere rumoroso e infastidire i nostri vicini: la radio, ad esempio, può essere ascoltata ma tenendo basso il volume, mentre l’iPod si ascolta con le cuffie e non con le casse portatili.

Come Evitare Liti Al Mare: Dieci Regole Del Galateo Da Spiaggia

2. Gli spazi. Durante i giorni più affollati diventa ancora più importante fare attenzione a non occupare gli spazi degli altri: quando i centimetri di sabbia a disposizione di ciascuno sono davvero pochi, è importante non invadere il “territorio” altrui, lasciando in giro ciabatte o secchielli, cestini da pic nic o creme solari, palette o materassini. Vietatissimo, poi, ingombrare con la propria sdraio o con oggetti vari i corridoi di passaggio tra una fila d’ombrelloni e l’altra: così facendo non solo diamo fastidio agli altri, ma possiamo anche essere d’intralcio ai bagnini nel caso di interventi di salvataggio.

3. Gli schizzi d’acqua. Sia in acqua che sulla spiaggia, state attenti a non schizzare chi vi sta vicino. I tuffi in mare e i gavettoni tra amici vanno bene, ma solo se non coinvolgono i poveracci che vi sono accanto e che magari si sono appisolati sotto il sole o cercano di abituarsi gradualmente alla temperatura dell’acqua del mare.

4. Le docce. Sono a disposizione di tutti e non possiamo servircene come se fossimo a casa nostra; vietato trattenersi troppo tempo sotto il getto della doccia, dunque. Occorre essere rispettosi ed evitare che chi è arrivato dopo di noi sia costretto a delle code interminabili e snervanti.

5. I bambini. In vacanza i piccoli si divertono un mondo, fanno amicizia e giocano tantissimo, ma è opportuno che genitori, zii e nonni prestino loro attenzione: non devono riempire di sabbia, correndo in giro come dei pazzi, chi sta sdraiato al sole, ad esempio, e se occorre rimproverarli affinchè escano dall’acqua o non si allontanino è bene farlo avvicinandosi a loro e non mettendosi a urlare a squarciagola stando a distanza e disturbando tutti quanti.

6. Lo sport. E’ bello e divertente, ma bisogna osservare alcune regole. La spiaggia non è un campo da calcio né da pallavolo; se c’è un campetto allestito apposta e delimitato ben vengano le sfide sotto il sole, altrimenti meglio evitare: gli altri bagnanti non gradiscono le pallonate. Lo stesso vale per i racchettoni e i frisbee, assolutamente da evitare su una spiaggia affollata. Discorso diverso per i castelli di sabbia e le piste delle biglie, che sono consentiti a patto che non occupino troppo spazio e che non intralcino il passaggio degli altri bagnanti; possono avere le gallerie, ma non dei fossati, che potrebbero essere pericolosi e causare cadute.

7. Gli acquascooter. Spesso a bordo di questi natanti si ignorano le più elementari regole, dimenticandosi che acquascooter e barche a motore possono essere anche molto pericolosi: rispettate le leggi in materia ed evitate di arrivare fino a riva a bordo del vostro bolide rombante.

8. I rifiuti. Può sembrare assurdo doverlo ricordare, ma “biodegradabile” non significa “inesistente”: bucce di anguria e di melone, noccioli di pesche e albicocche, scorze di cocco e torsoli di mela sono tutti biodegradabili, ma non è certo piacevole ritrovarseli tra le dita dei piedi mentre si fa una passeggiata in spiaggia! I rifiuti, i resti del pranzo o dello spuntino, le cicche delle sigarette, i tappi delle bottiglie, le lattine delle bibite, le carte dei gelati, i bastoncini dei ghiaccioli e via dicendo non vanno abbandonati sulla spiaggia né men che meno nascosti sotto la sabbia. Si raccolgono in un sacchetto e si depositano nel più vicino cestino dei rifiuti quando si torna a casa a fine giornata.

Come Evitare Liti Al Mare: Dieci Regole Del Galateo Da Spiaggia

9. I venditori ambulanti. Solitamente vendono paccottiglia, merce contraffatta e di scarsissima qualità. In ogni caso, se non c’è niente che ci interessi, basta un semplice e deciso “no, grazie” per evitare insistenze. Intavolare discussioni, magari anche alzando la voce, o contrattare per ore sul prezzo senza poi acquistare alcunché è da perfetti cafoni.

10. I cani. Il fatto che in molte spiagge sia ormai concesso l’accesso ai cani non significa che questi possono fare quello che preferiscono: il guinzaglio, in spiaggia come nei parchi o per strada, non è un optional né una buffa decorazione che pende dai polsi dei padroni, ma serve per tenere legato il cane e, anche se può sembrare inverosimile a molti proprietari, controllarlo. Per quanto strano possa sembrare agli amanti di Fido, non sono molti i bagnanti che gioiscono se le loro infradito vengono sgranocchiate dal cane del vicino o se si ritrovano un naso umidiccio addosso.

Come Evitare Liti Al Mare: Dieci Regole Del Galateo Da Spiaggia

In alcuni casi si tratta di semplice e doveroso rispetto, un quasi ovvio “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”, ma in altri casi queste mancanze di educazione e di bon ton si tramutano in vere e proprie violazioni del codice civile, che possono essere denunciate alla Capitaneria di Porto o al più vicino Comando di Polizia Locale. Il D.P.R. 320/1954 e la successiva ordinanza del Ministero della Salute del 2009, ad esempio, stabiliscono che “ai fini della prevenzione dei danni o lesioni a persone, animali o cose il proprietario o il detentore di un cane devono… utilizzare sempre il guinzaglio durante la conduzione dell’animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico”, quindi spiagge incluse; il D.Lgs. 22/1997 stabilisce, all’articolo 14, il divieto di “abbandono e deposito incontrollati di rifiuti sul suolo e nel suolo” e via dicendo.

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Come Evitare Liti Al Mare: Dieci Regole Del Galateo Da Spiaggia
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione