Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Come Leggere La Busta Paga? Ecco Una Guida Completa!


27 gennaio 2011 ore 16:03   di Feniks  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 551 persone  -  Visualizzazioni: 1004

Ogni mese il popolo dei lavoratori dipendenti ricevere la tanto sospirata busta paga. E subito lo sguardo corre alla voce che più interessa, generalmente in basso a destra, il “netto a pagare”. Poche volte ci si ferma a guardare anche le altre voci, disposte in modo più o meno diverso all’interno del cedolino.
La classica busta paga può essere formata da una o due pagine, può contenere più o meno dati e informazioni disposte in svariati modi, ma ci sono alcune voci che devono essere presenti.
Vediamo quali sono e come possono essere interpretate.

I dati anagrafici della società (comprensivi della posizione INPS) e quelli del dipendente. Cognome e nome, codice fiscale ed, eventualmente, indirizzo di residenza (utile per rilevare l’entità dell’addizionale comunale).


I dati relativi all’inquadramento del dipendente presso l’azienda: qualifica e livello, eventuale centro di costo, data assunzione reale e data di assunzione valida per il calcolo dell’anzianità, eventuale data di licenziamento. In molti casi viene riportata anche la data in cui verrà maturato il prossimo scatto di anzianità.

Nelle voci di retribuzione (alla colonna competenza) sono comprese di solito
Retribuzione base (quella stabilita dal contratto che può essere espressa in un'unica voce o frazionata nei suoi componenti – retribuzione, contingenza, etc.)
- Assegni ad personam
- Premi di produzione
- Scatti di anzianità
- Straordinari
- Festività non godute
- Assegno nucleo familiare
Tutte queste, insieme ad altre fanno parte delle competenze spettanti.
Su alcune voci di competenza (es. Assegni familiari) non è dovuto alcun contributo e sono quindi escluse dai calcoli degli imponibili ai fini previdenziali e fiscali.
Sul totale viene calcolata la parte contributiva che spetta all’Inps o altro ente pensionistico nella misura prevista per legge. Altre contribuzioni saranno indicate da voci apposite.

Sottraendo il totale dei contributi al totale competenze (con l’esclusione delle voci esenti) si ha l’imponibile Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) che viene trattenuta e versata dall’azienda per conto del lavoratore. Le aliquote sono stabilite per Legge e variano in funzione del reddito.
Altre imposte sul reddito sono quelle dovute, in percentuale diversa, alla regione e al comune di residenza che vengono calcolate sul reddito dell’anno precedente e pagate in undici rate durante il corso dell’anno corrente.

Un’altra sezione importante del cedolino paga deve riportare i contatori delle ferie, dei permessi e delle festività maturate, godute e relative agli anni precedenti.
Solitamente in questa sezione sono riportati anche i progressivi degli imponibili previdenziali (INPS) e dei contributi pagati, nonché gli imponibili e ritenute Irpef.

Il datore di lavoro è tenuto a rilasciare, entro il 28 febbraio, ad ogni singolo lavoratore la Certificazione Unica (CUD) dei Redditi di Lavoro Dipendente. Questo documento potrà essere utilizzato per presentare la dichiarazione Modello 730 o Modello Unico PF.

Articolo scritto da Feniks - Vota questo autore su Facebook:
Feniks, autore dell'articolo Come Leggere La Busta Paga? Ecco Una Guida Completa!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione