Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Come Si Gioca A Scopa


24 marzo 2012 ore 08:44   di hank  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 1308 persone  -  Visualizzazioni: 2463

La Scopa è sicuramente il gioco di carte più conosciuto d'Italia. Ha regole semplicissime sia per quanto riguarda la dinamica di gioco che per il conteggio dei punti. Si gioca con un mazzo di quaranta carte suddivise in quattro semi ognuno dei quali conta sette carte numeriche (1-2-3-4-5-6-7) e tre figure (Fante, Cavallo e Re), del valore rispettivamente di 8, 9 e 10. Generalmente per giocare a Scopa si usano le carte Napoletane o quelle Lombarde ma è possibile utilizzare anche un mazzo di carte Francesi dal quale vanno però tolti gli 8, i 9 e i 10.

Il gioco si svolge tra due o quattro giocatori; in quest''ultimo caso si formano due coppie di giocatori. Esaminiamo, per semplicità, il caso in cui si giochi in due. La partita inizia con la distribuzione, da parte del cartaro, di tre carte coperte ciascuno e quattro scoperte sul tavolo. L' avversario del cartaro è il giocatore di mano ovvero colui che scopre per primo una delle carte in suo possesso.


Lo scopo è quello di impossessarsi delle carte scoperte sul tavolo. Le giocate si alternano fino all' esaurirsi delle tre carte, dopodichè si procede ad una nuova distribuzione. Il cartaro, quindi, distribuisce, volta per volta, tre carte all' avversario e tre a se stesso fino all' esaurirsi del mazzo. Per effettuare la presa è necessario che i giocatori scoprano una carta dello stesso valore di una delle quattro scoperte sul tavolo oppure una carta il cui valore sia uguale alla somma di due o più carte scoperte (vedi figura 1). Il giocatore può avere in mano: 2, 3, 4 o 6 e prendere la corrispondente carta dal tavolo. Ma può avere anche un 5 col quale può prendere contemporaneamente il 2 e il 3 (fig. 2) oppure un 7 con cui prendere insieme 3 e 4 (fig. 3) o ancora il Re (10), equivalente a 6 più 4 (fig.4).

Come Si Gioca A Scopa

Logicamente il giocatore può prendere anche più di due carte dal tavolo; se decide di giocare il Fante (9) può prendere sia 6 e 3 (fig. 5) che 4, 3 e 2 (fig.6). Attenzione! Una regola della Scopa stabilisce che si possono prendere 2 o più carte dal tavolo solo se a terra non c'è alcuna carta dello stesso valore di quella che si intende giocare. Per esempio giocando il 6 non è possibile prendere insieme 4 e 2 ma è obbligatorio prendere proprio il 6 tra le carte scoperte presenti sul tavolo (fig. 7). Può succedere che non ci sia nulla da prendere; in questo caso, chi gioca, aggiunge la sua carta a quelle presenti sul tavolo.

Come Si Gioca A Scopa

Al contrario, può verificarsi la situazione caratteristica in cui si conquistano tutte le carte scoperte sul tavolo. In tal caso si fa "Scopa" (si ripulisce il tavolo) e si conquista 1 punto. E' possibile fare più volte "Scopa" in una partita. Ogni volta, la carta con cui si è effettuata la Scopa viene posizionata davanti al mazzo delle carte conquistate (fig. 8). Un caso particolare riguarda l' ultima mano: la Scopa fatta con l' ultima carta giocata non dà diritto al punto corrispondente mentre le carte che restano sul tavolo alla fine e che non possono essere più prese da nessuno vengono attribuite al giocatore che ha effettuato l' ultima presa.

Come Si Gioca A Scopa

Alla fine del gioco si procede al calcolo dei punti. Oltre ai punti di Scopa vengono conteggiati altri quattro punti: 1 di carte, 1 di Denari (o Ori), 1 di Primiera e 1 di Settebello. Il punto di carte va attribuito al giocatore che ha conquistato il maggior numero di carte. Questo punto si annulla qualora i due contendenti abbiano totalizzato lo stesso numero di carte e cioè 20 carte ciascuno.
Il punto di denari va a chi ha il maggior numero di carte del seme di denari (o di quadri se si gioca con un mazzo di carte Francesi) tra quelle conquistate. In caso di parità ovvero se ciascun giocatore ha conquistato 5 carte di denari (o quadri), il punto non viene attribuito a nessuno dei due. Il punto di Settebello viene dato al giocatore che nel corso della partita ha preso il sette di denari (o quadri).
Il punto di Primiera presuppone l' attribuzione di un punteggio ad ogni singola carta e viene attribuito al contendente che ha totalizzato il punteggio più alto ottenuto sommando le quattro carte più alte, ai fini della Primiera, relative a ciascun seme. I valori delle carte ai fini di Primiera sono i seguenti: il 7 vale 21 punti, il 6 vale 18, l'asso vale 16, il 5 vale 15, il 4 vale 14, il 3 vale 13, il 2 vale 12 e ciascuna figura vale 10 punti.

Ogni giocatore, quindi, mostra, per ciascun seme, la carta che ai fini della Primiera ha il valore più alto tenendo presente che una Primiera di tre carte (mancante di un seme) non può battere una Primiera di quattro carte, anche se ha un punteggio superiore. Ne consegue che: se un giocatore non possiede nessuna carta di un seme, il punto di Primiera va automaticamente attribuito all' avversario. La Primiera più elevata è quella composta da tutti e quattro i sette e comprende, ovviamente, anche il punto di Settebello.
La partita è pari se i due giocatori hanno conquistato rispettivamente i quattro sette e le restanti trentasei carte. Essi, infatti, hanno totalizzato (in assenza di Scopa) due punti ciascuno.

Di solito, prima di iniziare una partita a Scopa, i giocatori stabiliscono di comune accordo il punteggio complessivo da raggiungere con più mani. Esso può essere 9, 11, 16, 21. Ciascun contendente può "chiamarsi fuori" se ritiene di aver raggiunto il punteggio stabilito per la vittoria, prima che termini la partita. In tal caso il gioco si sospende e si procede alla conte dei punti. In caso di errore la partita è vinta dall' avversario. Infine, può succedere che alla prima distribuzione delle carte vengano scoperti tre Re. In tal caso si dovrà procedere ad una nuova distribuzione perchè tre Re in tavola impedirebbero qualsiasi Scopa nel corso della partita.

Articolo scritto da hank - Vota questo autore su Facebook:
hank, autore dell'articolo Come Si Gioca A Scopa
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione