Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Giardinaggio: Prendiamoci Cura Delle Rose


24 marzo 2011 ore 20:35   di valelu  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 459 persone  -  Visualizzazioni: 1133

La rosa è la regina dei fiori e da secoli è molto apprezzata nelle sue innumerevoli varietà.Le rose donano un tocco di romanticismo al giardino o al terrazzo e sono ideali da recidere per comporre bouquet da regalare.I rosai vanno collocati preferibilmente in luogo riparato e soleggiato,con almeno 6 ore di esposizione solare nella bella stagione.Il terreno di piantagione deve essere calcareo e arricchito con concime naturale.E' anche possibile piantare le rose in vasi o vasche,purchè il terriccio sia ben drenato.

Prima di procedere alla piantagione mettete i rosai in un secchio d'acqua tiepida per una notte.Vangate bene il terreno e scavate un'ampia buca di piantagione in cui le radici possano essere ben distese.Il punto d'innesto dei rosai,cioè la parte rigonfia dalla quale si dipartono i rami,deve trovarsi 5 cm sotto il livello del terreno.Il concime o fertilizzante devono essere posti a una certa profondità evitando che entrino in contatto diretto con le radici per non bruciarle.


La terra vangata,mischiata con del compost o dello stallatico,viene sparsa sulle radici e pressata leggermente.Dopo la piantagione annaffiate abbondantemente.Durante il periodo vegetativo fertilizzate i rosai e in novembre o in febbraio,somministrate del compost o dello stallatico.I rosai rampicanti richiedono qualche cura in più se vengono messi contro una parete,in quanto le sostanze nutritive sono meno diffuse.Riempite un buco di piantagione capiente con terriccio di buona qualità e stallatico e piantate il rosaio ad una distanza di circa 20 cm dalla parete.Ottobre è il periodo ideale per la piantagione dei rosai a radice nuda,mentre i rosai in vaso possono essere piantati tutto l'anno.

I rosai amano una posizione soleggiata ed un terreno fertile,calcareo e drenante;per ottenere una fioritura esuberante,fertilizzate abbondantemente.In invernospargete del concime o del fertilizzante in granuli,intorno alla base del rosaio,ad inizio primavera della farina d'ossa,o un fertilizzante organico,in luglio aggiungete un pò di fertilizzante specifico per rosai.Per stimolare la rifioritura tagliate i fiori appassiti fino alla prima foglia,composta da 5 foglioline.

Per proteggere il delicato punto d'innesto dei rosai,in inverno aggiungete del terriccio alla base della pianta.Prima di effettuare la potatura primaverile,distribuite questo terriccio tra gli arbusti;il punto d'innesto dei rosai ad alberello è in cima al fusto,in inverno va quindi protetto con della paglia o del cellophan.Occorre tenere il terreno adeguatamente umido con una irrigazione periodica regolare:è opportuno irrigare alla base della pianta,evitando di bagnare le foglie per non favorire lo sviluppo di muffe.

Se le foglie ingialliscono e cadono e la crescita non è rigogliosa,il problema potrebbe essere una mancanza di sostanze nutritive:provvedete quindi alla concimazione del terreno con letame o stallatico.Se le foglie e i fiori si ricoprono di una patina biancastra i rosai sono affetti da "oidio",che si cura con fungicidi specifici;analogo trattamento è indicato in caso di ticchiolatura,macchie scure sulle foglie.Invece se i rosai sono infestati da afidi pidocchi o ragnetto rosso,occorre irrorarli con insetticidi specifici.

I rosai si potano ogni primavera:in marzo accorciate i rami fino a 3-5 occhi(gemme),mantenendo circa 5 grossi rami per ogni arbusto.I rosai ad alberello si potano nello stesso modo,avendo cura di mantenere la caratteristica forma ed eliminando gli eventuali getti selvatici che si riconoscono perchè hanno molte spine e foglie in gruppi di 7 foglioline.Per i rosai in miniatura occorre semplicemente tagliare i rami che sono cresciuti troppo.Nei rosai rampicanti si mantengono solo alcuni lunghi rami,che vanno poi legati.Giardinaggio: Prendiamoci Cura Delle Rose

Articolo scritto da valelu - Vota questo autore su Facebook:
valelu, autore dell'articolo Giardinaggio: Prendiamoci Cura Delle Rose
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione