Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Bonding: Stabilire Un Legame Con Il Bebè Già In Gravidanza, Coinvolgendo Anche I Papà


29 dicembre 2010 ore 23:05   di pennettainformata  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 920 persone  -  Visualizzazioni: 1820

Sembrerebbe ormai dimostrato che le coccole al pancione durante i nove mesi di gravidanza abbiano degli effetti benefici sullo sviluppo del sistema nervoso del bambino. Ma non solo. Parlare al piccolo attraverso la pancia della mamma permetterà al nascituro di riconoscere e distinguere le voci dei genitori e anche della sorellina o fratellino maggiori, creando così fin da subito la base per un solido legame affettivo. Come le parole, anche la musica e le carezze sono in grado di raggiungere il bebè all’interno del pancione creando uno scambio di stimoli positivo.

Il termine bonding, e cioè il processo di formazione del legame tra i genitori e il loro bambino, è nato negli Stati Uniti nel 1982 e rende perfettamente il processo di attaccamento che già durante la gestazione avviene tra nascituro e genitori (dall’inglese “bond” che significa incollare, legare, cementare). Il bonding può essere visto come un processo che inizia dal momento in cui madre e bambino cominciano a “sentirsi” attraverso il pancione e prosegue poi dopo la nascita gettando le basi del loro rapporto affettivo. Si articola attraverso il contatto, l’odore, la vista, la voce dentro e fuori dal grembo materno e può essere consolidato poi attraverso l’allattamento o il massaggio neonatale ad esempio.


Le emozioni della mamma, sia negative (come l’eccessivo stress o l’ansia) che positive, sembrerebbero in grado di influenzare lo sviluppo psicofisico del feto, che viene in quest’ottica considerato un individuo il quale sta sviluppando la propria personalità già all’interno del grembo materno. Secondo alcuni studiosi, non solo alcune malattie fisiche che si manifestano in età adulta, ma anche alcuni disturbi di origine psichica (la depressione ad esempio) potrebbero avere radici nella vita prenatale.

Il Bonding: Stabilire Un Legame Con Il Bebè Già In Gravidanza, Coinvolgendo Anche I Papà

E allora, che ci si creda o meno, cercare di vivere la gravidanza in maniera serena, ma soprattutto interagire con il nascituro già durante la gestazione, sono tentativi che vale la pena di fare. I legami affettivi si stabiliscono tra genitori e figli già durante il periodo prenatale, perciò parlare al bambino, cantare per lui, cercare di calmarlo nei momenti in cui sembra agitarsi particolarmente accarezzando il pancione, fargli ascoltare della musica (e cercare di capire i suoi gusti dalla sua reazione ai diversi generi musicali proposti), potrebbero essere dei validi esperimenti per far avvertire al piccolo la presenza dei genitori, farlo sentire fin da subito parte della famiglia e favorire il suo più completo e corretto sviluppo psichico e fisico.

L’aptonomia, meglio conosciuta come “scienza del tocco”, è una sorta di percorso prenatale proposto dallo psicologo olandese Frans Veldman e finalizzato a stabilire un contatto affettivo con il nascituro attraverso il contatto fisico, il “tocco” appunto. Questo percorso crea una serie di stimoli tra genitori e piccolo il quale invierà dei segnali di risposta agli stimoli ricevuti, che si tratti di una carezza attraverso il pancione, un leggero picchiettare con le dita, parole, musica o anche soltanto il calore delle mani sulla pancia.

In tutto ciò un ruolo di fondamentale importanza è (e deve essere) giocato dal papà. Che sia uno di quelli che dopo il responso del test di gravidanza ha perso l’uso della parola, o di quelli che durante i nove mesi si coinvolgono a tal punto da avere le nausee o addirittura le “voglie”, tutti i futuri padri dovrebbero provare a stabilire un contatto con il piccolo da subito, in modo che sia ben chiara anche la loro presenza oltre a quella della mamma. E allora anche i padri possono partecipare alle coccole al pancione, cantare, parlare, suonare uno strumento. Il piccolo non deve necessariamente essere intrattenuto da performance eccellenti. Per quanto disastrosi, i tentativi di contatto dei genitori con il bambino avranno l’effetto di farsi conoscere per quello che sono e far sentire la loro presenza. E per il papà sentire il piccolo muoversi “sotto la pelle della mamma” si rivelerà di certo un’esperienza incredibile. Inoltre, essere coinvolti fin da subito, gli permetterà di arrivare al parto maggiormente preparati ed essere di aiuto alle madri già dai primissimi giorni di vita del neonato.

Per approfondire l’argomento, un’associazione che si occupa in maniera egregia dell’educazione prenatale è l’ANEP Italia (Associazione Nazionale per l’Educazione Prenatale): http://www.anep.org.

Articolo scritto da pennettainformata - Vota questo autore su Facebook:
pennettainformata, autore dell'articolo Il Bonding: Stabilire Un Legame Con Il Bebè Già In Gravidanza, Coinvolgendo Anche I Papà
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione