Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

3: La Formazione - Come Essere Assunto Nelle Multinazionali Dell' Abbigliamento E Sopravvivere


9 gennaio 2016 ore 12:23   di neuavram  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 271 persone  -  Visualizzazioni: 481

Ognuno di voi penserà che una volta firmato il fatidico contratto, il più del lavoro è svolto. Ma non a caso questa guida si intitola "come farsi ASSUMERE e (soprattutto) SOPRAVVIVERE". Farsi assumere è la parte più semplice dell'iter: i colloqui alla fine sono molto facili e, se sarete attenti a non tirare nessuno sfondone, la seconda chiamata dell'avvenuta selezione arriverà immediatamente.

Una volta firmato il contratto e i relativi documenti come Codice etico, scelta del TFR (è sempre meglio lasciare il TFR all'azienda perché i fondi pensionistici attivi ora sono delle bufale madornali e rischiate di perdere gran parte del TFR in tasse ed è probabile che non vedrete mai quei soldi - inoltre ponderate bene su quale sarà la vostra scelta perché una volta effettuata non sarà più possibile modificarla), eccetera, sarete letteralmente lanciati in reparto. Alcune aziende prevedono l'affidamento ad un assistente di vendita rodato negli anni, scelto appositamente per formare i nuovi assunti: lui sarà il vostro mentore, deciderà della vostra sorte più di un responsabile ed ha il compito di seguire passo passo i vostri miglioramenti e le vostre difficoltà. Altre aziende invece prevedono una formazione misera, senza punti di riferimento e dando per scontato che voi sappiate già quali siano le priorità e le attività principali del negozio. In entrambi i casi, tuttavia, che sia una formazione strutturata o una inesistente, starà a voi tirare fuori le migliori armi che avete a disposizione per superare il temutissimo periodo di prova.


La prima cosa da fare è mostrare la vostra disponibilità e flessibilità, che sia in termini di orari o di attività. Dovrete essere svegli e capaci di portare soluzioni e consigli: nessuno vi risolverà mai del tutto un problema che troverete in itinere, CHIAMATE SEMPRE IL RESPONSABILE O IL VOSTRO REFERENTE per qualsiasi cosa non sappiate risolvere, MA sempre presentando il problema e proporre l'eventuale soluzione, anche se pensate che questa sia inefficace. Fate domande, siate sorridenti e per quanto stressante sarà (la maggior parte delle persone che ho assunto mi hanno confessato che i primi giorni in negozio tornavano a casa e scoppiavano a piangere), dovete assimilare il fatto che voi siete gli unici a poter convincere qualcuno a tenervi in azienda.

Ormai tutte le aziende, soprattutto trattandosi di multinazionali, si affidano a piattaforme on-line di e-learning per trasmettere le informazioni di base, quali filosofia del brand, azioni principali da affrontare in negozio e codici di comportamento: il miglior modo per superare la prova è INFORMARSI, quindi non sottovalutate questi mezzi, perché vi saranno molto d'aiuto per trovare soluzioni a eventuali situazioni a voi sconosciute. Generalmente, la prima parte della formazione viene dedicata alla spiegazione del profilo dell'assistente di vendita, insistendo sul comportamento e sulle azioni di base: vi verrà insegnato a stare in reparto, nei camerini, com'è strutturato il magazzino e come comportarvi con il cliente. In una seconda parte vi verrà trasmesso l'utilizzo della cassa: i software utilizzati sono a prova di bambini, sono sempre molto semplici MA anche in questo caso, se avrete dei dubbi su qualche procedura, non abbiate paura a chiedere, sempre ad un referente o ad un responsabile, perché la maggior parte dei venditori attempati mirerà ai vostri sbagli per aumentare la propria sicurezza. Ma questo sarà l'argomento di uno dei prossimi post.

La formazione si conclude con una scheda valutativa, in cui vi verranno elencati i punti di forza e i punti di miglioramento: non siate permalosi ed orgogliosi, la maggior parte delle formazioni si conclude dopo due settimane, e prima dei tre o sei mesi di periodo di prova nessuno vi caccerà, ed è normale mostrare titubanze e insicurezze nei primi periodi. Accettate le critiche (che, sebbene vengano passate come opportunità, sono proprio critiche) e lavorate sugli obiettivi che vi vengono proposti, sempre in maniera propositiva e costruttiva. Concentratevi anche sui punti di forza che vi hanno elencato e sfruttateli in ogni parte della giornata mostrandoli anche ai colleghi.

La migliore formazione è essenzialmente essere lanciati in reparto, qui scoprirete abilità che non sapevate di avere, svilupperete capacità diplomatiche degne di politici e avvocati e aumenterete la capacità di sopportazione verso le persone, che siano clienti o colleghi: sopravvivere non è una capacità comune a tutti, ma soltanto di chi sfodera le proprie armi migliori e di chi continua, nonostante le difficoltò, ad affrontarle con il più completo dei sorrisi.

Articolo scritto da neuavram - Vota questo autore su Facebook:
neuavram, autore dell'articolo 3: La Formazione - Come Essere Assunto Nelle Multinazionali Dell' Abbigliamento E Sopravvivere
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione