Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

2: La Proposta - Come Essere Assunto Nelle Multinazionali Dell' Abbigliamento E Sopravvivere


22 dicembre 2015 ore 14:45   di neuavram  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 256 persone  -  Visualizzazioni: 420

Arriviamo ora alla proposta contrattuale. La premessa necessaria è che il colloquio sia andato bene: se è andato bene, vi chiameranno nell'arco di due-tre giorni. Se è andato male, nonostante qualcuno vi dica che anche in caso negativo verrete contattati ugualmente, nella maggior parte dei casi non verrete ricercati ma sarà possibile per voi ricandidarvi dopo qualche mese.

Con il "boom" espansivo delle multinazionali, quello che le distingueva dalle altre aziende già presenti sul territorio italiano era la promessa di un contratto a tempo indeterminato. Purtroppo non è più così, perché si sono resi conto che elargendo tempi indeterminati a destra e a manca, ad oggi devono fare i conti con persone che, essendo indeterminate, si sentono in dovere di dire e fare qualsiasi cosa, con il rischio che una grossa percentuale di queste azioni siano volte contro i responsabili e l'azienda stessa.


Ma se siete tra i fortunati a cui è stato proposto un contratto a tempo indeterminato, la situazione che si presenterà è la seguente: non adagiatevi sul fatto di aver firmato, perché, oltre ai canonici 60 giorni di prova, con la nuova riforma è possibile essere cacciati fino a tre anni di lavoro. Ma sicuramente se vi hanno proposto un indeterminato qualcosa significherà, quindi sta a voi, nei primi due mesi di lavoro, di dimostrare TANTO. Ci vuole tanta energia fisica ma anche tanta energia cerebrale.

Per chi invece è stato meno fortunato, vuoi per il periodo storico dell'azienda vuoi per il momento dell'anno in cui si è sostenuto il colloquio, ci sono moltissimi tipi di contratto che possono proporvi. I più diffusi sono questi:

- Tempo determinato da 2 mesi a un anno: nella maggior parte dei casi quello che vi verrà offerto sarà un tempo determinato di breve durata, nei momenti più forti dell'anno. La fregatura è che se, una volta scaduto il contratto, non servirete, andrete a casa come se non foste mai stati assunti. Potete anche essere il mago del retail, non importerà: se il negozio non incassa, non potete rimanere. MA. C'è un grandissimo MA. Se lascerete l'azienda nel migliore dei modi, essendo gentili e soprattutto umili (senza quindi sentirvi il mago del retail), verrete ricordati e potrete tranquillamente candidarvi anche per un brand diverso dello stesso gruppo (H&M/Cos oppure Inditex/Zara, Bershka, ecc.) e, con un feedback positivo, è più possibile la riassunzione.

- Interinale: qualche azienda lavora ancora con le agenzie interinali. Se non riuscite a farvi assumere direttamente dall'azienda in cui vorreste lavorare, iscrivetevi ad una delle migliaia di agenzie interinali specializzate nell'abbigliamento. Se googlate, ne troverete tantissime.

- A chiamata: questo è forse il peggior contratto che esista al mondo, è come una schiavitù canonizzata. Ma si guadagna molto bene, perché in busta paga sono calcolate anche le rate mensili della tredicesima e quattordicesima, quindi paradossalmente un contratto a chiamata che lavora per 30 ore alla settimana per un mese guadagnerà più di un full-time. Il contratto a chiamata consiste nell'essere chiamati il giorno prima per il giorno seguente e nella comunicazione dell'orario (che può variare dalle 4 alle 8 ore) tramite telefono. Esistono alcune clausole che non prevedono un rifiuto (tramite retribuzione aggiuntiva in busta paga) e quelle che invece lo prevedono fino a un massimo di volte.

Il mio consiglio è quello di non rifiutare mai nessuna tipologia di contratto se il vostro desiderio è di essere assunti in una multinazionale. Spesso mi è capitato di ascoltare motivazioni abominevoli per cui un contratto veniva rifiutato, e un rifiuto oggi comporta un'esclusione a vita in un settore che non fallirà mai e che magari tra una decina di anni potrebbe risultarvi utile esperire. Qualsiasi tipo di contratto serve per testarvi, quindi accettate, sarete sempre in tempo ad andarvene qualora non rispecchi le vostre aspettative, ma non siate superficiali e indolenti. L'unico rifiuto è contemplato qualora aveste una proposta migliore in un'altra posizione. Se lasciate un'azienda dando del deficiente a un responsabile, state sicuri che vi siete giocati l'intero gruppo perché gli archivi dei feedback sono la banca dati da cui vengono attinte la maggior parte delle informazioni, e un'incazzatura a fine contratto verrà ricordata più di tutti i mesi di lavoro in cui vi siete dimostrati ligi e efficienti.

Articolo scritto da neuavram - Vota questo autore su Facebook:
neuavram, autore dell'articolo 2: La Proposta - Come Essere Assunto Nelle Multinazionali Dell' Abbigliamento E Sopravvivere
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione