Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Le Pulci Del Cane: Cosa Sono, Quali Antiparassitari E Quali Rimedi Naturalli


6 giugno 2014 ore 13:08   di riccardo  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 729 persone  -  Visualizzazioni: 1349

Con l'arrivo dell'estate i nostri amici animali devono fare i conti con il problema delle pulci. Questi piccoli parassiti, il cui nome scientifico è Ctenophalides Canis, sono attivi normalmente dell'inizio della primavera fino a settembre/ottobre, attaccando inostri cani e nutrendosi della loro pelle e del loro sangue.

Diversamente da quanto comunemente ritenuto, il fastidio recato non dipende dal morso, ma da un enzima presente nella saliva che ha la funzione di anticoagulante del sangue, mantenendolo fluido per tutto il periodo in cui la pulce è impegnata a berlo, ma allo stesso tempo l'enzima è molto irritante per la pelle, causando un intenso prurito.


Le pulci possono passare da un animale all'altro, a volte anche all'uomo, e possono anche infestare l'ambiente circostante.
Benché la pulce comune non sia portatrice di malattie importanti, il prurito causato può portare l'animale a grattarsi così forte da causarsi lacerazioni alla pelle, esponendosi maggiormente eritemi cutanei ed a infezioni causati da funghi e batteri.

Le pulci sono facilmente riconoscibili tra i peli degli animali. Sono di un colore che varia dal rosso al marrone/bruno, quasi nero. Infestano soprattutto i punti che per il cane sono difficili da grattare, come la pancia, le orecchie e la zona intorno alla coda.

Le Pulci Del Cane: Cosa Sono, Quali Antiparassitari E Quali Rimedi NaturalliLe Pulci Del Cane: Cosa Sono, Quali Antiparassitari E Quali Rimedi Naturalli

La difesa migliore è ovviamente la prevenzione, attuabile attraverso prodotti chimici/farmaceutici acquistabili in farmacia o in negozi specializzati, o anche attraverso prodotti naturali.
I prodotti chimici sono quelli più efficaci e facili da reperire, ma anche i più costosi e che presentano maggiori rischi per la salute del cane, e a volte anche dell'uomo, in quanto sono a base di farmaci pesticidi che possono essere assorbiti a livello sistemico.

In commercio sono disponibili vari prodotti, di varie marche, formati e modalità di utilizzo.
Vediamoli insieme.
Collari antipulci: Sono in i più facile da utilizzare, basta farlo indossare al cane e lentamente rilasciano sostanze repellenti che allontanano ed uccidono le pulci. I collari sono maggiormente utili per prevenire le infestazioni da parassiti, e sono spesso attivi anche contro zecche, zanzare, pappataci e altri insetti molesti. Il loro utilizzo può però dare origine a fenomeni allergici e non vanno usati se il nostro amico peloso presenta lacerazioni della pelle attorno alla zona del collo.Proteggono il cane per periodi che vanno tra 1 e 10 mesi

Pipette e/o fialette (spot on): Sono soluzioni cutanee da applicare direttamente sulla pelle del cane tra il pelo. Fanno solitamente spruzzate tra le scapole, sul dorso o appena sopra la coda. Bisogna fare molta attenzione da applicarle su zone che il cane non riesce a leccare, in quanto di tratta di antiparassitari potenti che possono essere tossici se ingeriti. Anche questi possono creare irritazioni ed eritemi e non vanno mai applicati sulla pelle lesa. Ogni pipetta dura tra 1 e 3 mesi, e va riapplicata se laviamo il cane.

Le Pulci Del Cane: Cosa Sono, Quali Antiparassitari E Quali Rimedi Naturalli

Shampoo antiparassitario: Sono prodotti che contengono sostanze letali per le pulci e altri parassiti. Vanno utilizzati come normale shampoo per cane, lasciandolo in posa per circa 5 minuti in modo da permettere al principio attivo di uccidere gli insetti. E' possibile acquistarli anche nei supermercati, ed è soprattutto utile in caso di infestazione già in corso.
Spray: E' un antiparassitario contenuto in bombolette che va spruzzato direttamente tra il pelo fino a raggiungere la pelle:Anche questi prodotti sono a base di pesticidi e bisogna portare la massima attenzione per proteggere gli occhi, il naso e la bocca del cane, ed anche i nostri, ed evitare che il che il prodotto venga inalato.

Polveri: hanno lo stesso principio dello spray, ma con l'inconveniente che il prodotto si sparge facilmente nell'ambiente circostante.
Compresse: Sono dei farmaci da somministrare per via orale. Cambiano l'acidità della pelle del cane rendendola un ambiente ostile per la sopravvivenza e la riproduzione delle pulci. Sono acquistabili in farmacia, dietro presentazione della ricetta un medico veterinario, che può prescriverla qualora l'infestazione fosse di grave entità e comunque non rispondesse ad altre terapie per uso topico

Chi non volesse utilizzare i pesticidi, può optare per i rimedi naturali. Hanno il vantaggio di non presentare rischi per la salute ed essere economici. Tuttavia hanno un potere antiparassitario inferiore rispetto al prodotto chimico, dobbiamo prepararci il prodotto da soli, ed alcune cose non sono facilmente reperibili.
Vediamo insieme cosa possiamo utilizzare.

Shampoo all'aceto: Per lavare il nostro cane possiamo utilizzare una soluzione composta in parti uguali da acqua ed aceto, con cui effettuare una spugnatura sul pelo del nostro amico. Ha un medio potere antiparassitario, lava il pelo lasciandolo pulito e lucido. In alternativa possiamo mettere la soluzione in uno spruzzino, farlo penetrare bene tra il pelo e poi passare con un panno asciutto.
Bicarbonato e limone: Si fa bollire mezzo litro di acqua a fuoco lento insieme a quattro limoni. Una volta raffreddato l'infuso si aggiungono 2 cucchiai di bicarbonato di sodio, mescolando bene fino a che si sia completamente sciolto. A questo punto si mette il tutto nello spruzzino e lo si applica tra il pelo del cane. Il trattamento va ripetuto ogni due giorni per dieci giorni. Alla fine le pulci saranno morte.

Le Pulci Del Cane: Cosa Sono, Quali Antiparassitari E Quali Rimedi Naturalli

Le Pulci Del Cane: Cosa Sono, Quali Antiparassitari E Quali Rimedi Naturalli

Erbe aromatiche: In alternativa possiamo provare con infusi di erbe aromatiche, quali salvia, timo rosmarino, lavanda, eucalipto. Hanno un moderato potere antipulci, utili se l'infestazione non è particolarmente grave. Inoltre lasciano il pelo gradevolmente profumato ed hanno proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti e lenitive. Il trattamento va ripetuto da cinque a dieci giorni, in conseguenza della gravità dell'infestazione da pulci.
Lievito di birra: Il lievito di birra polverizzato va passato tra il pelo del cane, facendo bene attenzione di ricoprilo per bene. Oltre a scacciare i parassiti, il lievito di birra cicatrizza le ferite presenti sulla pelle. Inoltre, possiamo anche mettere delle tavolette di lievito nella pappa del cane. Con il passare dei giorni modificherà la l'alcalinità della pelle, rendendo l'ambiente poco ospitale per le pulci, oltre ad apportare preziosi nutrimenti come vitamine e minerali.
Aglio: Possiamo triturare finemente dell'aglio fresco da aggiungere alla pappa. Dopo pochi giorni l'odore dell'aglio sarà presente sulla pelle del cane, fungendo da repellente naturale contro le pulci.
Anche l'aglio apporta importanti benefici alla salute del cane, regolarizzando la pressione sanguigna ed evitando altre malattie.

Per ultimo, se il nostro fido amico è stato attaccato dalle pulci, è bene operare anche una disinfestazione ambientale. Le pulci infatti si annidato facilmente tra divani, tende, tappeti, abbigliamento, coperte ecc. vivendo e deponendo le uova tra le fibre tessili. Ogni pulce depone fino a cinquanta uova; è facile capire come in poco tempo la crescita dell'infestazione sia di tipo esponenziale, è può diventare un problema importate anche per l'uomo. Benché non vivano sulla nostra pelle, in quanto coperta da pochi peli e quindi con pochi ripari, le pulci saltano addosso a noi da un luogo infestato, ad esempio un divano, ci mordo per poi fare ritorno tra le fibre del divano stesso.

Per liberarcene possiamo utilizzare antiparassitari ambientali, in spray o in polvere, spargere direttamente sul luogo infestato. Per quanto riguarda invece abbigliamento, tappeti ed altro, sarebbe bene lavarli ad alta temperatura, almeno 60 gradi. Per tende e divani possiamo invece usare il vapore (es. vaporetto) facendolo penetrare bene tra le fibre per almeno trenta secondi per punto.

Seguite questi consigli, ed il vostro cane vi ringrazierà.

Articolo scritto da riccardo - Vota questo autore su Facebook:
riccardo, autore dell'articolo Le Pulci Del Cane: Cosa Sono, Quali Antiparassitari E Quali Rimedi Naturalli
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione