Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Miniguida Ai Nove Mesi D'attesa: Esami, Visite Di Controllo E... Un Po' Di Sano Shopping!


4 dicembre 2010 ore 13:37   di pennettainformata  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 499 persone  -  Visualizzazioni: 708

Diciamoci la verità, che tu sia una di quelle mamme che "Ah quanto l'ho desiderato" o una che "Ma perché proprio a me?", dal test di gravidanza in poi si apre per te un periodo fatto di esami, controlli, ecografie e divieti, che nemmeno ti eri mai immaginata. L'attesa, soprattutto del primo figlio, è un momento speciale, unico e indimenticabile. Per viverlo serenamente potrebbe essere d'aiuto sapere esattamente quali saranno gli impegni per mamma e marmocchio nei nove mesi a venire. Vediamo insieme i principali.

Primo trimestre: mentre ti dedichi alla solita routine quotidiana, c'è qualcosa nel tuo umore altalenante che ti fa sentire un po' diversa. Magari non ci farai nemmeno caso finché, guardando la tua agenda, esclamerai "Evvai (oppure "oh cavolo") sono in ritardo!". Bene a questo punto dovrai fare il test per conoscere il verdetto e se risulta positivo non ti resterà che a) dirlo al papà b) dirlo al tuo ginecologo (e passare i sali al papà semisvenuto) c) prendere appuntamento per la prima visita di controllo (mentre tenti invano di rimettere in posizione verticale il tuo lui ormai definitivamente sconvolto) d) prendere nota di quello che non puoi fare mentre attendi l'esito dei primi esami del sangue. Ti ricordo: niente fumo, niente alcolici, niente medicinali (ad eccezione del paracetamolo, per il resto occorre sempre consultare il proprio medico); niente salumi, cuoci bene la carne, e lava le verdure con il lanciafiamme (per sterminare i germi in attesa di saltare addosso al tuo piccolino).


Alla prima visita di controllo ti verranno prescritti gli esami del sangue e, se sei fortunata (e ti trovi almeno nella 7°-8° settimana di gravidanza), potrai sentire già il cuore del tuo bimbo. I primi esami del sangue sono un vero salasso, i valori da analizzare ad inizio gestazione sono molti, ricordati però che le mamme sono esentate da pagare il ticket (e ricordalo a chi finge di dimenticarselo). Gli esami andranno poi ripetuti mensilmente (non tutti per fortuna) insieme all'esame delle urine. Entro la 12° settimana dovrai fare una prima ecografia (prepara i fazzoletti il momento è epico e commovente anche grazie agli ormoni che nel primo trimestre sono già in piena autogestione). E’ tempo di decidere se eseguire esami specifici quali la villocentesi, l'amniocentesi o il duo/tri-test. Raccogli dal tuo medico tutte le informazioni su rischi e affidabilità di questi test per poter decidere consapevolmente. Ricorda che questi esami vanno eseguiti in momenti specifici della gravidanza.

Secondo trimestre: tra la 21° e la 23° settimana sarà il momento dell’ecografia morfologica in cui verrà valutato lo sviluppo degli organi del feto e se il piccolo collabora potrai scoprire anche se è un maschietto o una femminuccia. Bene a questo punto ti trovi nel periodo di fatto più tranquillo della gestazione. Le nausee vanno via, le preoccupazioni sono state in parte fugate dall’aver visto quel piccolo girino aver preso sembianze miracolosamente umane e avere tutto il “pacchetto organi” al punto giusto. Questo è il momento di concedersi un po’ di sano shopping per te, che a breve vestirai inevitabilmente la taglia T (taglia Tricheco per le donne incinte!) e perché no anche per il pupo. Ricorda che tra la 24° e la 27° settimana dovrai fare il test del glucosio che ti verrà prescritto dal tuo ginecologo.

Terzo trimestre: ti avvii verso il traguardo e puoi concederti un po’ di tempo per iniziare a preparare la cameretta e tutto il necessario per il nuovo arrivato. Alla 35° settimana farai la terza (e ultima se non ci sono complicazioni) ecografia finalizzata a valutare l’accrescimento fetale. E’ giunta l’ora di iscriversi al corso pre-parto e, se non l’hai ancora fatto, scegliere la struttura presso la quale desideri partorire. Ti verrà richiesto un ultimo esame del sangue e delle urine unitamente al tampone vaginale e valuterai un incontro con l’anestesista per l’eventuale epidurale durante il parto. Da qui in poi non ti resterà che preparare il corredino e attendere il giorno X!

Come vedi la gravidanza è un periodo intenso e pieno di impegni, ma conoscerli per tempo ti aiuterà a programmarli con il dovuto anticipo. Inoltre ricorda che questi controlli ti permetteranno di vivere più serenamente i nove mesi controllando la crescita del tuo piccolo passo per passo e in ogni caso non vergognarti di esporre al tuo ginecologo ogni più piccolo dubbio nell’interesse tuo e del piccolino.

Articolo scritto da pennettainformata - Vota questo autore su Facebook:
pennettainformata, autore dell'articolo Miniguida Ai Nove Mesi D'attesa: Esami, Visite Di Controllo E...  Un Po' Di Sano Shopping!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione