Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Piccoli Consigli Per Realizzare La Tesina Per La Maturità


6 giugno 2010 ore 13:24   di Tatone91  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 597 persone  -  Visualizzazioni: 1133

Questa è una rapidissima guida alla realizzazione della “tesina” per gli esami di maturità.

1-Scegliere l’argomento il più presto possibile. Ovviamente, prima si comincia a lavorare sulla tesina, meglio è. Arrivare a un mese dagli esami senza aver ancora scelto l’argomento può diventare un problema grosso, visto che c’è da ripassare tutto il resto, è caldo e le forze sono quasi sempre pochissime.


La scelta dell’argomento, in ogni caso, non deve diventare un’ossessione visto che ce ne sono tantissimi possibili. Se siete arrivati a giugno senza aver neanche iniziato la tesina non disperate con un po’ di impegno e un buon metodo sarete sicuramente in grado di concluderla prima del colloquio orale.

2-Scegliere l’argomento. È impossibile dare una regola precisa per la scelta dell’argomento, ma alcuni consigli sono necessari:
• La tesina può riguardare tutte le materie di studio, ma anche argomenti non prettamente scolastici, a patto che non si esageri
• L’originalità è uno dei punti più importanti. I professori, almeno quelli bravi, premiano l’originalità. Tesine troppo banali non sono mai apprezzate dalle commissioni e, in più, c’è il rischio che qualcuno pensi che la tesina è stata copiata.
• È sconsigliabile pensare ad una parola (es. “Il Buio” o “La Luce”) e da lì cercare le eventuali connessioni con le materie studiate. Se si decide di lavorare in questo modo, almeno si provi a dare all’argomento un taglio personale e critico.
• Chi deve lavorare sulla tesina siete voi, per cui scegliete un argomento che vi appassioni, altrimenti sarà tutto molto più difficile

3-Progettazione della tesina. Prima di iniziare a lavorare sulla tesina bisogna aver bene in mente le fasi del lavoro che si dovranno affrontare. La progettazione del lavoro è indispensabile per la buona riuscita della tesina. Nel “progetto” dovranno essere inclusi anche i tempi da dedicare a ciascuna fase. I momenti fondamentali che dovranno essere inclusi nel "progetto” sono indicati di seguito.

Piccoli Consigli Per Realizzare La Tesina Per La Maturità

4-Ricerca del materiale. Ecco uno dei punti più importanti del lavoro. Internet rende la ricerca molto più facile, ma bisogna stare molto attenti a ciò che vi si trova. Non sempre è oggettivo e condivisibile. Non tutti i siti web sono attendibili e tutte le notizie tratte dalla rete vanno verificate con i professori. Spesso su internet si trovano tesi particolari, interpretazioni di fatti storici o di testi letterari, che possono essere interessanti e suggestive, ma non hanno alcun fondamento. Le fonti più affidabili sono ancora i libri. È consigliabile consultare più testi possibile, ma bisogna ricordarsi che la tesina non deve diventare troppo lunga per cui anche nella scelta delle fonti va effettuata una selezione in base al particolare taglio che si intende dare al proprio lavoro.

5-Stesura della tesina. Ecco il punto più difficile. Qualcuno potrebbe pensare che una volta scelto l’argomento e trovato il materiale necessario, scrivere la tesina sia veloce e semplice. Non è così. Scrivere una tesina è difficile soprattutto perché gli studenti di quinto superiore non sono assolutamente abituati ad un lavoro del genere. Le norme da seguire sono quelle di un normale tema di italiano. Contano la grammatica, la sintassi, la chiarezza e le argomentazioni.
In generale, una tesina deve sempre contenere le seguenti parti:
Introduzione: introdurre il tema generale spigando anche perché si è scelto proprio quel tema. Già qui si può proporre il taglio che darete all’argomento della tesina. Ricordatevi che avete solamente 10-15 minuti a vostra disposizione quindi non dilungatevi troppo nell’introduzione.
Esposizione: questo è il corpo centrale della vostra tesina. Va articolato in vari punti secondo la necessità.
Conclusione: qui vanno inserite le valutazioni personali dello studente e va ribadita, ancora una volta, la tesi principale della tesina. Se l’argomentazione utilizzata è buona le conclusioni saranno logiche e necessarie.
Bibliografia: importante non includere testi non letti, qualche membro della commissione potrebbe averlo fatto…
Indice.
Prima dell’esame è opportuno sottoporre la tesina agli insegnanti per essere sicuri di non aver commesso errori nella scelta e nell’utilizzo delle fonti e nell’argomentazione. Le critiche degli insegnanti (trovano qualcosa da criticare in ogni tesina!) possono sembrare inopportune ed esagerate, ma sono quasi sempre utili visto che poi saranno loro a giudicare il vostro lavoro.

6-Esposizione orale: l’esposizione orale, ovviamente, è fortemente influenzata dalle capacità dello studente. In ogni caso occorre:
• Essere sintetici e inquadrare subito l’argomento.
• Seguire, nell’esposizione, un filo logico e facilmente rintracciabile.
• Utilizzare un tono di voce sicuro e deciso

Nell’esposizione, generalmente, si può utilizzare un supporto Power Point. Questo deve avere le stesse caratteristiche dell’esposizione orale di sinteticità e logicità. Le diapositive della presentazione in Power Point non devono contenere troppo testo, ma solamente brevi frasi e parole chiave che siano di aiuto a chi espone e a chi ascolta. Immagini e brevi video possono essere di grande aiuto per la buona riuscita della tesina (prima del colloquio sarebbe molto meglio accertarsi che tutti i materiali multimediali funzionino a dovere, sarebbe imbarazzante che, durante l’esposizione, i video non partissero e le immagini non si aprissero). Un ultimo consiglio: preparatevi a rispondere a eventuali domande su argomenti collegati a quelli della tesina, è molto facile che la commissione parta proprio da qui per iniziare l’interrogazione.

Spero di esservi stato di aiuto.

Articolo scritto da Tatone91 - Vota questo autore su Facebook:
Tatone91, autore dell'articolo Piccoli Consigli Per Realizzare La Tesina Per La Maturità
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • gabbo
    #1 gabbo

Grande! Grazie mille. Fino a 20 minuti fa avevo solo una vaga idea di cosa fosse e di come si potesse effettuare.. C'è solo da mettersi sotto adesso!!:)

Inserito 15 giugno 2010 ore 17:44
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione