Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Trappole Per Topi


11 settembre 2015 ore 11:16   di Crios  
Categoria Guide Manuali e How To  -  Letto da 967 persone  -  Visualizzazioni: 1584

Avendo avuto un pò di esperienze con degli ospiti indesiderati, e avendo ascoltato diversi consigli, letto e visti svariati tutorial, e ascoltato alcune persone con esperienze similari, sono arrivato alle conclusioni che vi esporrò in questa guida: come cattrare un topo.

Partiamo dal presupposto che i topi non sono stupidi, non lo sono affatto. Sottovalutarli è una grande leggerezza, in quanto sono animali molto astuti, e imparano dalle esperieze fatte. E proprio questa intelligenza li rende degli avversari temibili.


Un altra premessa, se avete già visto o letto come realizzare delle trappole su Youtube o in qualche guida Online, e parlo di quelle fatte con i bicchieri, con i secchi d'acqua, e cosi via, qui non ne parlerò. In quanto sebbene siano teoricamente valide, comunque dovrete usare delle cose che poi dovreste buttare, perdere del tempo a crearle e poi non avete la certezza di sfrattare i vostri inqulini indesiderati.

Lacolla - La trappola più semplice.

Di colle topicide ne esistono di diversi tipi, in pratica è un collante che non secca rapidamente a contatto con l'aria, la cui funzione è attaccarsi al corpo dell'animale con cui viene a contatto. per preparare una trappola del genere vi conviene utilizzare una basetta di legno o un cartone molto spesso. Non usate un cartoncino leggero in quanto la colla stessa può inumidirlo e farlo diventare un tutto unico con il vostro pavimento.

Prendete la vostra basetta di legno, cospargetela di colla topicida, e al centro predisponete del cibo. Non usate il formaggio, non dovete prendere i topolini dei cartoni animati. Usate come esca della cioccolata o dei fiocchi di cerelali, anche del burro di arachidi se ne avete.

Una volta preparata posizionatela sotto un mobile, preferibilmente vicino a un battiscopa, in quanto i topi si muovono spostandosi lungo le pareti.

Controllate spesso la trappola, perchè una volta preso il topo dovete liberarvene subito, in quanto può succedere che se un altro topo vede il compagno in trappola, collegherà l'evento all'odore della colla e non cadrà più in trappola. Mi raccontava un commerciante di aver visto addirittura delle trappole con colla, ricoperte di terra dai topi stessi per poter passare.

Come vi dicevo non sottovalutate l'intelligenza di questi roditori.

La tagliola - La trappola Classica

Trappole Per Topi

La tagliola è la trappola classica per antonomasia, vista in centinaia di film e cartoni animati, ed è quello a cui tutti pensano se gli chiedi di descrivere una trappola per topi. Per utilizzarla c'è bisogno solo di un esca da posizionare sul fermo del meccanismo di scatto. Fate attenzione col meccanismo di scatto, in quanto alcune trappole non sono fatte per i piccoli topolini domestici, ma per i ratti, e quindi il loro peso non basta a far scattare la trappola.

Sceglietene se possibile, una con un meccanismo di scatto molto sensibile, posizionate l'esca, e posizionatela sempre sotto un mobile o lungo le pareti. Fate in modo che gli animali domestici o i bambini non possano avvicinarla, rischerebbero di farsi male.

C'è da dire però che anche con questa trappola si deve fare attenzione all'intelligenza dei roditori, girava tempo fa su internet in cui un topolino riusciva a evitare ben 5 trappole, ma sfortunamente non riesco a trovarlo. In pratica passava da dietro alla trappola, cosi il meccanismo scattava, ma lui non rimaneva intrappolato.

Le gabbia - prigionieri per sempre

Di trappole a gabbietta ce en sono di due tipi: quelle con lo scatto e quelle senza. Le gabbiette senza scatto sono molto poco pratiche e si devono buttare via una volta catturato il roditore in quanto non prevedono che il topo possa uscire una volta dentro.

Trappole Per Topi

Infatti non possiedono sportellini o altro per liberare la preda. C'è da dire però che non sono molto efficaci, in quanto un topo può riuscire ad uscire se gli si da abbastanza tempo. Per cui appena sentite che l'animale è in trappola, prendete il tutto e liberatevene il più velocemente possibile.

La gabbietta con lo sportello a scatto , invece, è il non plus ultra delle trappole, semplice ed efficace.

Trappole Per Topi

Si arma abbassando la leva collegata alla gabbia, di solito si attacca a un gancio che regge anche l'esca, il topo mangiando l'esca fa scattare il gancetto e il gioco è fatto. Per esca vi consiglio sempre di utilizzare qualcosa che può essere appeso a un gancetto, magari fate un impasto che contenga cereali, noccioline e altro, e sistematelo sl gancio.

Fate attenzione quando scegliete una gabbietta però, cercate di prenderne una con le maglie della rete molto sottili, in quanto se c'è abbastanza spazio, un topolino domestico può passare addirittura attraverso le sbarre delle gabbiette.

Ultime considerazioni

Se prendete un topo vivo fate molta attenzione, l'animale può mordere e trasmettere qualche malattia, non fatevi corrompere da quanto possano essere piccoli e carini i topolini domestici, sono animali selvatici. Se poi dovete liberarvene, sappiate che ci sono leggi precise per liberare questi animali, quindi informatevi prima di farlo.

Inoltre, se è entrato un topo in casa vostra, possono esserne entrati anche altri. Controllate che il vostro ospite non abia fatto il nido, e magari messo su famiglia. Aprite tutti cassetti, controllate negli armadi, e se aveteelettrodomestici da incasso (forno, frigo), considerate l'idea di smontarli e vedere cosa nascondono dietro di loro. Un forno da incasso di solito dista dal piano di lavoro almeno dieci centimetri, perfetti per dare asilo a topi o altri animali.

Infine cercae di capire da dove è arrivato, se avete un balcone che si affaccia sul vostro giardino, delle finestre che confinano con delle vecchie case, o dei buchi per far passare delle tubazioni. Non meravigliatevi che i buchi a voi sembrino troppo piccoli, i topi ci passano. Recitava un vecchio adagio, dove il topo fa passare la testa, fa passare tutto il resto.

Articolo scritto da Crios - Vota questo autore su Facebook:
Crios, autore dell'articolo Trappole Per Topi
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Guide Manuali e How To
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione