Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Come Funziona Il Terminale Di Mac Os X


30 settembre 2010 ore 22:40   di blacks94  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 376 persone  -  Visualizzazioni: 782

Prima o poi, tutti gli utenti di Mac OS X si imbattono, per caso o per curiosità, in una strana Utility chiamata “Terminale”.
A prima vista, sembra qualcosa di molto simile alla finestra di MS DOS che troviamo in ogni computer Windows (basta scrivere nella finestra esegui “cmd”) ed in effetti questa interpretazione non è troppo lontana dalla realtà.

Iniziamo con un po’ di storia.
Fine anni ’60, Bell Labs. Un gruppo di ricercatori geniali sviluppa un sistema operativo destinato a fare storia, e lo chiama UNIX.
Si tratta di una vera e propria rivoluzione, destinata ad arrivare, in svariate forme, fino ai giorni nostri.
La potenza del sistema risiedeva nella possibilità di gestire più utenti e più processi (multitasking) alla volta, nonché in numeriose svariate caratteristiche fra cui la portabilità (si adatta a molte architetture).


Nonostante oggi siamo abituati a trovare un facile, pratico, comodo, desktop ad accoglierci ogni volta che accendiamo il computer – sia esso un PC o un Macintosh – tornando indietro nel tempo dobbiamo totalmente scordarci non solo del desktop, ma della cosiddetta interfaccia grafica, composta da tutte quelle belle icone, etichette e immagini che rendono molto più facile usare il computer.
Ma come si faceva una volta, senza tutti questi aiuti, a navigare fra i perigliosi flutti degli allora enormi computer?
Con le interfacce a riga di comando.

Chiunque abbia un minimo di familiarità con DOS sa che scrivendo un comando, che deve essere valido sintatticamente e logicamente, e premendo Invio si esegue un’azione.
Oggi questa è un’alternativa, all’epoca era l’unico modo per comunicare con il sistema.
Chi voglia usare il terminale, dunque, che in pratica emula un’interfaccia di UNIX, dovrá adattarsi a scrivere comandi con una sintassi corretta.

Ne vale davvero la pena? In molti casi sì.
UNIX offre una potenza quasi indescrivibile, tale (per dare un’idea anche ai meno pratici) da distruggere o rendere inservibile in una sola riga l’intero sistema operativo.
A seconda dell’uso che se ne fa, il Terminale può essere terribilmente utile o terribilmente dannoso. Proprio per questo, le prime due regole del Terminale sono non scrivere nulla che abbia effetto sconosciuto, e rileggere due (meglio tre) volte quanto scritto prima di premere il fatidico Invio.

“Fermi tutti”, diranno ora i più svegli. “Che cosa ci fa un terminale di UNIX sul mio mac? Non ho mai installato UNIX, il computer che ho comprato non ha questo sistema ma un altro sistema chiamato Mac OS X”.
Giusta osservazione. Non preoccupatevi, non è colpa vostra. Il fatto è che quel genio di Steve Jobs ha ben pensato di costruire Mac OS X sulle fondamenta di UNIX; di conseguenza, il terminale vi consente di comunicare con i livelli più vicini al cuore del vostro sistema.
Forte, eh? Bene, se siete pronti ad esplorare quello che c’è sotto il desktop, non vi resta che aprire il Terminale (Applicazioni/Utilities/Terminale, ma per me è più rapido cercare Terminale in Spotlight) e seguire qualche tutorial, su libri o internet, per muovere i primi passi in tutta sicurezza… sconsigliati gli esperimenti.
Nei prossimi articoli, cercherò di analizzare in modo più o meno approfondito la funzione dei vari comandi.
Per il momento, un buon inizio potrebbe essere il comando uptime, che restituisce informazioni sul tempo di attività del computer e – almeno finora – non ha mai fatto esplodere alcun mac.

Articolo scritto da blacks94 - Vota questo autore su Facebook:
blacks94, autore dell'articolo Come Funziona Il Terminale Di Mac Os X
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione