Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Google E Il Diritto All' Oblio


26 novembre 2015 ore 21:06   di KungFuGirl  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 604 persone  -  Visualizzazioni: 790

Per favore, dimenticatemi! Sono tante le persone che, almeno una volta nella vita, avrebbero voluto essere dimenticate o, almeno, che venisse cancellata una parte della propria vita, soprattutto ai giorni nostri in cui ogni cosa viene fissata sul web. La foto di quando eravamo tanto innamorati e che torna a perseguitarci dai motori di ricerca, ad esempio, anche se "lui" ci ha mollato ormai da anni o se "lei" ha deciso di preferire un altro a noi.

Oltre un anno fa la Corte di Giustizia europea ha emesso una sentenza che garantisce il diritto all'oblio, il diritto, cioè, di vedere cancellati dai motori di ricerca i link relativi ad una persona e ritenute "inadeguate o non più pertinenti". In un'epoca come quella in cui viviamo, infatti, in cui tutto o quasi viene condiviso sui social network in tempo reale, non stupisce che ci si penta, presto o tardi di qualcosa che abbiamo pubblicato o, peggio ancora, che altri hanno pubblicato e che ci riguarda.


Da quando è entrata in vigore la sentenza dell'Ue, il più grande motore di ricerca al mondo ha tirato le somme ed ha recentemente stilato un rapporto da cui emerge che sono stati rimossi circa 440 mila link "indesiderati". La grande G dal maggio 2014 ha ricevuto 348 mila richieste relative al diritto all'oblio da parte di cittadini europei e ben 26 mila di queste arrivano dall'Italia, dato che ci piazza al quinto posto in Europa.

Prima di noi, i francesi (73 mila richieste inviate a Google), poi i tedeschi (60 mila), gli inglesi (43 mila) e gli spagnoli (33 mila richieste).
Ma i vecchi amori non sono esattamente in cima alle preoccupazioni dei richiedenti e Google tiene a sottolineare che, per decidere se eliminare o meno dei link, deve tenere conto i diritti della persona e dell'interesse pubblico: in Italia, ad esempio, è stato negato il "diritto all'oblio" ad una persona che chiedeva la rimozione di "20 link ad articoli recenti sul suo arresto per reati finanziari commessi in ambito professionale".

Insomma: se io sono una perfetta sconosciuta posso chiedere che quelle foto di un vecchio amore vengano eliminate dai motori di ricerca, ma lo stesso discorso potrebbe non valere per una star, la cui vita è necessariamente sotto i riflettori ed i cui flirt possono entrare a far parte della storia dello spettacolo. Discorso del tutto particolare, poi, va fatto per persone coinvolte in processi giudiziari, il cui ricordo, fissato nel web, può mettere in allerta eventuali nuove vittime di raggiri e reati: in questi casi, è evidente, l'interesse pubblico viene ritenuto superiore a quello del singolo richiedente, che avrebbe tutti i vantaggi a "sparire" dalla memoria per continuare a delinquere indisturbato.

Google E Il Diritto All' Oblio

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Google E Il Diritto All' Oblio
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione