Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Google E La Guerra Dei Diritti D' Autore


12 dicembre 2014 ore 12:47   di KungFuGirl  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 537 persone  -  Visualizzazioni: 972

Il 16 dicembre 2014 dagli schermi di computer e dispositivi mobili spagnoli scompare Google News. A fine ottobre la Spagna ha infatti approvato, con una decisa maggioranza, quella che è stata ribattezzata Google Tax, ovvero sia una tassa sui link: gli autori spagnoli avevano avanzato a gran voce la richiesta, accettata con questa legge del Senato locale, che fornire link o anteprime attraverso gli aggregatori sia un'azione da compensare alla fonte che ha di fatto fornito la notizia.

Google, insomma, dovrebbe pagare una quota di diritti d'autore a giornalisti, scrittori e blogger spagnoli e a chiunque scriva notizie che vengono poi indicizzate nel motore di ricerca. E la legge iberica prescrive lo stesso obbligo non soltanto per il gigante della ricerca web, ma per tutti coloro che utilizzano gli aggregatori di feed, i software che raccolgono in un unico spazio titoli di giornali, notiziari, blog per una consultazione più rapida e facilitata.


Google, essendo il più potente e consultato motore di ricerca occidentale, ha asserito di non essere in grado di sopportare l'esborso economico che comporterebbe il pagamento del copyright ad ogni autore e, di conseguenza, ha deciso di chiudere Google News Spagna prima dell'entrata in vigore della legge, il 1 gennaio 2015. Il fatto ispanico, però, non interessa soltanto la penisola iberica: infatti mette in luce, ancora una volta, come l'Europa sia in realtà unita solo sulla carta, mentre ogni Stato continua di fatto a camminare per conto proprio.

In Germania, ad esempio, era accaduta la stessa cosa: gli autori tedeschi ed il più grande editore locale, Axel Springer, avevano richiesto il pagamento di un compenso, seppur minimo, del copyright: Google aveva così "spento" Google News per la stessa motivazione, ma la Germania ha fatto passo indietro dopo appena un paio di settimane. Motivo? La consultazione web dei più popolari quotidiani e periodici d'informazione online erano crollate dell'80%. Più "tosti" i giornalisti ed autori d'oltralpe: in Francia, infatti, hanno ottenuto una sorta di compenso una tantum. Qui Google non paga nè link nè anteprime aggregate, ma ha versato 60 milioni di euro per la modernizzazione della stampa locale e per favorire la transizione digitale della stampa.

E in Italia? Da noi, come sempre, le cose sono un po' complicate: da noi, infatti, più che sui diritti d'autore la battaglia si gioca sul terreno della concorrenza. Come hanno dimostrato le altre vicende europee, Google è un autentico colosso e non avere più i propri articoli indicizzati significherebbe perdere moltissimi lettori: ecco perchè, più che sul copyright in senso stretto, l'Italia - ma anche il Parlamento Europeo - l'attenzione è puntata sul fatto che Big G possa violare delle norme in fatto di trasparenza e di concorrenza con altri motori di ricerca.

Google E La Guerra Dei Diritti D' Autore

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Google E La Guerra Dei Diritti D' Autore
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione