Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Google Sfida La Piattaforma Di Download Itunes Di Apple: Nasce Google Music


17 settembre 2010 ore 15:00   di ambro  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 377 persone  -  Visualizzazioni: 614

Uno dei grandi dilemmi di questa era 2.0 è quello della musica digitale, dei diritti d’autore e della lenta scomparsa dei dispositivi fisici per il mercato musicale mondiale. Tutti hanno, almeno una volta nella vita, scaricato un Mp3 gratis (con software peer to peer), guardato un video su Youtube o scelto iTunes per fare download di musica a pagamento direttamente sul proprio pc.

Ora anche Google, colosso dei motori di ricerca e delle piattaforme web, ha deciso di lanciarsi nell’universo del download musicale (non gratuito), aprendo definitivamente la concorrenza con il corrispettivo iTunes di Apple; si chiama Google Music ( in breve G-Music). Billboard.biz è stata la prima a pubblicare indiscrezioni sul nuovo progetto, indicando la possibilità di accedere al servizio di download Mp3 previo abbonamento di 25 dollari, con i quali gli utenti potranno scaricare la loro musica preferita direttamente da un cloud-server (server condiviso, in poche parole), permettendo così di accedere al proprio repertorio di file musicali direttamente dal proprio pc, in qualsiasi parte del mondo ci si trovi (a meno che la vostra posizione sia un atollo sperduto nell’Oceano Pacifico e la vostra Internet Key non funzioni!). Com’è noto ormai da qualche tempo, anche Apple si sta preparando a portare iTunes ad avvicinarsi al sistema on-the-cloud. Non c’è una conferma ufficiale da parte di Cupertino, ma l’acquisizione del servizio musicale on line Lana è un segnale piuttosto chiaro delle intenzioni della mela.


Esistono anche modalità che escludono un abbonamento vero e proprio, acquistando solo brani singoli: il listino prezzi Google, non ancora ufficiale, stima una spesa di 70 centesimi per ogni brano, mentre l’intero album dovrebbe costare intorno ai 7 dollari. Fate una leggera conversione in euro e scoprirete che non è poi così sconveniente. Rispetto ad iTunes, G-Music permetterà all’utente di ascoltare l’intera anteprima del brano prima di acquistarlo (rispetto ai pochi secondi del rivale di Apple), scaricando così sono gli Mp3 davvero importanti da avere sul proprio pc.

Si mormora che l’ azienda di Mountain View stia, ormai da mesi, prendendo accordi con le più grandi ed importanti case discografiche (Sony, Emi, Universal, Warner e BMG) per il suo servizio di musica on line, proponendo alle Major il 50% dei suoi ricavi a chi detiene i diritti d’autore e il 10,5 % alla label. Ormai tutti i maggiori soggetti del web hanno capito quanto sia difficile impedire la pirateria e il download gratuito di Mp3 indiscriminato; per questo sempre più aziende cercano in qualche modo di regolamentare il mercato. Staremo a vedere nei prossimi anni se si andrà verso un futuro che accetterà il download davvero gratis (pagando i diritti d’autore e quelli connessi attraverso altre forme come la bolletta della correte elettrica di casa, ma di questo punto ne parleremo approfonditamente più avanti) e un accesso altrettanto gratuito alla rete Internet, renderle la musica libera come la Rete.

Articolo scritto da ambro - Vota questo autore su Facebook:
ambro, autore dell'articolo Google Sfida La Piattaforma Di Download Itunes Di Apple: Nasce Google Music
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione