Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Internet Mi Fido: Un Bollino Che Fa Pensare


21 maggio 2010 ore 00:53   di MartinaC  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 257 persone  -  Visualizzazioni: 555

Dopo la formale protesta della Unione Europea contro il metodo con cui sono regolamentati gli strumenti on line come FaceBook ad esempio, in fatto di trattamento dei dati sensibili, il Governo Italiano, per voce del suo Ministro degli Interni  Roberto Maroni, annuncia che a breve saranno istituiti i “bollini di certificazione” per le utenze sui siti internet.

Internet possiede già alcuni tipi di contrassegno per quanto concerne la sicurezza, la affidabilità dei contenuti e la tipologia di sito: alcuni tipi di certificazione sono ufficiali, hanno valore probatorio, in altri casi si tratta di certificazioni ottenute tramite valutazione da parte di certi di studio e di ricerca che offrono la loro consulenza e che fanno da garante, in altri casi si tratta invece di certificazioni messe a punto dai servizi di sicurezza e dalle aziende che monitorano la rete, e così via.


Il certificato governativo, invece, riguarda altro genere di contenuti, si tratta cioè di una analisi che tocca anche i siti che richiedono la partecipazione della utenza, in fatto di privacy e di trattamento dei dati personali on line.

Internet Mi Fido: Un Bollino Che Fa Pensare

Quello che già viene definito come “bollino” di certificazione dei siti internet sarebbe in realtà un identificativo, a quanto si intende obbligatoriamente richiesto perché sia data ufficialità ai servizi on line, che viene rilasciato secondo la norma costituenda “Codice di autodisciplina a tutela della dignità della persona sulla rete internet”. Ma il titolo è piuttosto fuorviante, perché in realtà la regolamentazione non tratta solo o principalmente questa spinosa questione.

La segnalazione del rispetto di questo codice avverrebbe attraverso l’inserimento del clip “Internet mi fido” e non si tratta dunque di un servizio che dall’esterno analizza di volta in volta i contenuti inseriti in UCG, come ad esempio è attualmente, per cui la visione è possibile in navigazione, bensì di un inserto che devia la responsabilità direttamente e solo sulla persona fisica o soggetto che detiene il possesso del sito in questione, il responsabile del trattamento dei dati privati.

In altre parole: l’approvazione del codice comporterebbe due conseguenze dirette quali la presa in carico della responsabilità nel trattamento dei dati (privacy) ponendo a paragone i portali agli uffici fisici e alle aziende e l’istituzione di un organismo di controllo delegato a verificare il rispetto dello stesso codice.

Il caso è nato come anticipato da una protesta avvenuta nei confronti del servizio di FaceBook, si noti non dal punto di vista della dignità dell’utenza o della sicurezza, bensì .. e qui sta il fatto anomalo della situazione, in seguito al trattamento dei dati per uso commerciale e promozionale, come dire sempre in altre parole, che la molla che ha fatto scattare la reazione dell'europa e del governo non è stata la dignità della persona, bensì un possibile sviluppo commerciale incontrollato a partire dai dati personali che l’utenza inserisce su FaceBook, con tanto da riflettere in merito.

In foto: TITANIC - "Ti fidi di me"

Articolo scritto da MartinaC - Vota questo autore su Facebook:
MartinaC, autore dell'articolo Internet Mi Fido: Un Bollino Che Fa Pensare
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione