Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Internet Prossima Al Collasso? Ci Pensa Ipv6


26 gennaio 2011 ore 14:28   di aledale  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 297 persone  -  Visualizzazioni: 546

Gli indirizzi IP, che identificano univocamente ogni dispositivo connesso ad Internet e sono alla base del funzionamento della Rete, si stanno esaurendo. Il protocollo IPv4 prevede infatti "soli" 32 bit per la definizione di un indirizzo il che corrisponde a circa 4 miliardi di combinazioni. Si prevedeva la fine degli indirizzi IP entro il 2012 ma le crescenti richieste di nuovi indirizzi hanno fatto scattare l'allarme tra gli addetti ai lavori i quali temono che il "collasso" possa avvenire entro poche settimane.

Negli anni ottanta era difficile pensare che un tale spazio di indirizzamento non sarebbe bastato ma oggi, complici le diverse tipologie di dispositivi connesse (cellulari, auto, palmari, ecc.) unitamente ad una forte espansione della Rete hanno reso tale numerazione obsoleta. Basti pensare che nel 2000 solo 250 milioni di utenti avevano accesso alla rete mentre oggi di contano miliardi di connessioni attive.


L'apocalisse degli IP, come viene denominata dagli addetti ai lavori, era stata ampiamente preannunciata ed è già pronta una nuova versione del protocollo, denominata IPv6, che amplia lo spazio di indirizzamento dai 32 bit iniziali a ben 128 bit. Tuttavia la transizione dall'ormai morente IPv4 al nuovo IPv6 non sarà immediata considerata l'enorme quantità di dispositivi connessi ad Internet.

Fortunatamente il nuovo protocollo IPv6, disponibile già da qualche anno (nel 2004 le prime implementazioni dell'ICANN e nel 2008 l'adozione del protocollo nei server DNS), può convivere con l'attuale IPv4. Alcuni enti, come il GARR in Italia, hanno prontamente già provveduto alla migrazione ed hanno reso le loro reti interoperabili su entrambi i protocolli IPv6 e IPv4 (con una tecnica chiamata double-stack). Molti altri colossi di Internet si sono già adeguati al nuovo standard quindi, almeno per il momento, non si prevede alcun vero collasso della rete ma è comunque importante accelerare il processo di migrazione al nuovo standard su scala planetaria.

Il nuovo protocollo IPv6 non si limita ad aumentare (enormemente) il numero di indirizzi disponibili ma offrirà anche nuove funzioni tenendo conto delle esigenze e delle applicazioni della Rete. In un futuro non lontano, avendo a disposizione uno spazio di indirizzamento enorme, possiamo immaginare connesse ad Internet anche le singole lampadine della nostra abitazione, controllabili a distanza con un semplice click del mouse.

Articolo scritto da aledale - Vota questo autore su Facebook:
aledale, autore dell'articolo Internet Prossima Al Collasso? Ci Pensa Ipv6
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione