Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Faccia Cattiva Dei Social Network E Le Dinamiche Sociali


14 aprile 2012 ore 15:42   di Lele77  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 533 persone  -  Visualizzazioni: 1178

Il termine inglese Social Network è entrato ormai con prepotenza nel nostro lessico quotidiano. Questa definizione anglosassone sta letteralmente a significare una rete sociale, cioè quel complesso di relazioni che si instaurano in un gruppo di persone correlate tra di loro da rapporti sociali più o meno profondi. I Social Network sono attualissimo oggetto di studio da parte di sociologi, antropologi e persino di matematici che vi costruiscono modelli algebrici complicatissimi necessari per capirne le dinamiche.

Cosa è veramente Facebook?
Una breve introduzione è d’obbligo; Facebook così come gli altri Social Network, è ormai alla portata di tutti noi che a questo punto crediamo di conoscerlo e padroneggiarlo ed è noto che praticamente chiunque lo utilizza; non molti però comprendono la profondità e la complessità delle modifiche che ha innescato nei rapporti sociali, mutamenti piuttosto profondi in una società come quella Italiana molto legata alle tradizioni.


Facebook nasce, dal punto di vista informatico quasi dieci anni fa, nel 2004 e ne è previsto il collocamento in borsa per maggio 2012. E’ stato creato dalle brillanti menti di alcuni studenti universitari di Harvard che volevano semplicemente istituire un comodo apparato per tenersi in contatto tra alunni del campus e con i docenti ed attraverso questa comunità in rete, poter condividere le esperienze didattiche. L’utilizzo del network si è velocemente esteso ai campus vicini, espandendosi poi ad un uso più domestico e non solo esclusivamente pedagogico.

Gli inventori non potevano immaginare l'indotto che avrebbero creato, un colosso di tali proporzioni da far impallidire qualsiasi pronostico. Il suo successo è dovuto in parte al fatto che con alcuni semplici gesti del mouse è possibile intrattenere relazioni sociali; non ci si deve più scomodare ad incontrarsi, sembrare simpatici, interessati e sorridenti, ma semplicemente basta dedicare un po’ di tempo a tutti gli "amici" per fare crescere il rapporto.
L’amicizia vera però, è una cosa ben diversa. È un legame reciproco e duraturo che accomuna due persone, carico di emotività e non una semplice conoscenza o la mera condivisione di un vago interesse comune. Questo fraintendimento fa si che si "chieda l’amicizia" ad una persona pur non sapendo praticamente nulla di essa ma così facendo a lungo andare ci si raffredda nel rapportarsi con gli altri, i quali vengono elevati ad amici pur rappresentando solamente un numero all’interno di un elenco di conoscenti.

Esistono studi sociologici che hanno analizzato il fenomeno delle cosiddette amicizie on-line ed hanno evidenziato come in questo caso esista una tecnologia di "comunicazione reciproca" utilizzata per tenersi informati sulle persone ritenute veramente amiche, contenute nel proprio elenco di conoscenti. Tale tecnologia si compone di Chat, e scambio di e-mail, tutti sistemi che permettono un’interazione diretta e vicendevole con le persone in questione. Questi sistemi si differenziano dalle tecnologie di "comunicazione a senso unico" nelle quali vi è l’utilizzo del singolo clic o del semplice commento alla foto, per mantenersi in contatto con gli altri.

Viene evidenziata così una distinzione qualitativa delle amicizie, tanto da far scendere precipitosamente il numero delle persone con le quali viene utilizzata una forma di comunicazione reciproca; un’ulteriore distinzione è necessaria pensando all’utilizzo dei sistemi reciproci che ne fanno uomini e donne. Gli uomini in realtà si interessano attraverso questo tipo di comunicazione con circa il 3 percento delle persone incluse nella lista di amici, mentre per le donne la percentuale aumenta leggermente, si parla infatti di circa il 4% dei contatti.

Ad onore del vero, i Social Network hanno il merito di allargare la cerchia di conoscenze, col rischio però di abbassare la qualità delle amicizie reali; con le opportunità e le comodità offerte, questi sistemi avvicinano persone lontane ma raffreddano il rapporto con le persone di ogni giorno.

Articolo scritto da Lele77 - Vota questo autore su Facebook:
Lele77, autore dell'articolo La Faccia Cattiva Dei Social Network E Le Dinamiche Sociali
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione