Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Guerra Dei Browser: Netscape, Internet Eplorer, Firefox, Opera, Safari, Crhome: Un Po' Di Storia


21 marzo 2011 ore 00:41   di Eudaemon  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 451 persone  -  Visualizzazioni: 750

Per chi ha visto nascere Internet, si ricorda la Prima Guerra dei browser tra "Internet Explorer" e "Netscape" che dalla seconda metà degli anni '90 fino ai primi anni del nuovo millennio caratterizzò la navigazione di tutti i primi surfer del web.

Netscape Navigator (1994) pur nascendo dopo il browser di casa Redmond (1993), quest'ultimo non ancora commercializzato con il nome di Internet Explorer e non ancora "integrato" nel sistema operativo Microsoft, risultò per i primi anni il browser più diffuso al mondo, per funzionalità e caratteristiche che gli altri browser non avevano:
- supporto SSL
- miglior adesione alle indicazioni dell'associazione World Wide Web Consortium (W3C)


Erano ancora gli anni di Windows NT 3.51, Window 95 era agli inizi ed "internet" era una parola nota solo negli ambienti universitari, non c'era la diffusione cosi ampia nelle case. Quindi le migliori caratteristiche di Netscape lo resero fino al 1998 il leader indiscusso del web.

L'inversione di tendenza avvenne tuttavia qualche anno prima, quando Microsoft intuendo le potenzialità di questo strumento lo integro "rigidamente" nei suoi sistemi operativi, dapprima con la possibilità d'installarlo dalla versione 4 in Windows 95, e poi integrandolo indissolubilmente da Windows 98 in poi.

Dal sorpasso del 1998 fino al 2005, la diffusione è cresciuta fino a coprire il 90% delle postazioni connesse a internet, con l'assoluta affermazione della longeva versione 6.0, tuttora molto utilizzata a livello aziendale, ambienti quest'ultimi molto lenti a seguire gli aggiornamenti applicativi.
Questo dominio assoluto comportò allo stesso tempo un rilassamento di Microsoft nel miglioramento del prodotto, prestando cosi il fianco a prodotti open source come "Opera" e "Mozilla Firefox" principalmente in ambiente windows e all'alter-ego "Safari" in ambiente Apple.

Il risultato di questi tentativi d'incrinare il dominio di Redmond, diede vita solamente a versioni "migliorative" di Internet Explorer, quali la 7.0 e la 8.0. il termine migliorativo è "virgolettato" perché i passi in avanti erano sostanzialmente in termini di sicurezza, di qualche nuova funzionalità ma con il limite di non aver rivisto il progetto dalla base con un appesantimento ulteriore del prodotto, che non guadagnava in velocità e presentava una veste grafica sempre più complessa, anche per chi come me è un addetto ai lavori.

Risultato: Firefox continuava a rafforzare la seconda posizione come diffusione mondiale. Ma non era ancora nuovamente Guerra.

Ci voleva Google, che verso la fine del 2008, con un fumetto, annunciò un nuovo progetto per la realizzazione del suo browser Crhome , che illustrava i concetti base di questo browser orientato a migliorare un po' tutti gli aspetti:
- grafica minimalista, per semplificare l'utilizzo stesso dello strumento.
- maggiore velocità.
- sicurezza.

A distanza di neanche 2 anni di vita, Crhome, con il suo successo in termini di crescita, si è attestato oltre il 10% di diffusione, contribuendo quindi insieme a Mozilla Firefox al rapido decadimento di Internet Explorer, che oramai è sceso attorno al 50%.
Il risultato è stato "Internet Explore 9.0", che:
- viene rilasciato ufficialmente ad appena un anno dal rilascio della versione 8.0 (che aveva sostituito la 7.0 vecchia di due anni).
- presenta un'interfaccia minimale simile ad Google Crhome
- presenta una profonda revisione del kernel, con una riscrittura completa del motore Javascript.

Questi 3 fattori sono l'evidenza che la Guerra dei Browser è ripartita, ma questa volta il risultato è tutt'altro che scritto perchè si confrontano il colosso di Redmond (forte del dominio mondiale ancora indiscusso dei suoi sistemi operativi), il progetto opensouce nato dalle ceneri di Netscape (appunto Mozilla Firefox, già progetto Phoenix, già progetto Firebird) e il progetto del gigante BigG (Crhome, che ha indirizzato i miglioramenti di tutti gli altri browser su un cammino nuovo basato su velocità e semplicità).

Articolo scritto da Eudaemon - Vota questo autore su Facebook:
Eudaemon, autore dell'articolo La Guerra Dei Browser: Netscape, Internet Eplorer, Firefox, Opera, Safari, Crhome: Un Po' Di Storia
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione