Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Libertà In Internet: Piccole Grandi Storie Di Censura


8 agosto 2011 ore 11:37   di RemovedUser  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 449 persone  -  Visualizzazioni: 974

L' origine di Internet (per scopi di spionaggio) risale agli anni Sessanta, durante la Guerra Fredda. Da allora sono stati compiuti progressi inimmaginabili che hanno reso la rete uno spazio aperto a tutti e soprattutto libero.

Ciò che amo di Internet è che ognuno è promotore di sé stesso: si possono incidere album musicali, pubblicare libri, diffondere software di propria produzione, vendere nel proprio negozio. Soprattutto, si può dire la propria. La libertà di espressione è sempre più "virtuale": prima si parlava seduti al bar, ora attraverso blogs e siti web tutti gli utenti del mondo possono scambiarsi idee ed opinioni. Ma la libertà (soprattutto in rete) non è più quella di una volta: in Cina, il Paese della censura, chi userà Internet nei luoghi pubblici sarà schedato, quindi "messo a nudo" di fronte alle forze dell' ordine. Ogni esercizio dovrà munirsi di costosi apparecchi (2300 $) per "farsi osservare". Ovviamente sono state mosse aspre polemiche da parte di chi non può permettersi una tale spesa. Critiche, inutile dirlo, inascoltate.
Comunque i siti hanno subito un calo del 41% e il governo ha proibito l' accesso a Facebook, Youtube e Twitter: era già successo nel marzo di quest' anno, dopo gli scontri in Tibet. Forse è troppo anche per la super-controllata Cina.


Dopo la vicenda AgCom, anche l' Italia ha da riflettere: speriamo che garantire la sicurezza e il copyright di terzi non significhi calpestare il diritto dei cittadini di pubblicare liberamente. AgCom può controllare il web e decidere di oscurare un sito che considera fuorilegge. Ciò che spaventa è la "collusione" tra libertà e politica, che spesso si confondono in un mare di ingiustizie. Bisogna sperare che l' Italia (e il mondo) non cada nella rete del subdolo proibizionismo ma che si apra alla tecnologia e all' informazione.

In questi anni sono stati calpestati i diritti dei cittadini del mondo, per loro bisogna continuare ad informare ed informarsi e ricordare che un mondo senza informazione è un mondo senza libertà.

Articolo scritto da RemovedUser - Vota questo autore su Facebook:
RemovedUser, autore dell'articolo La Libertà In Internet: Piccole Grandi Storie Di Censura
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione