Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Nuovo Mercato, Nuove Regole


6 giugno 2011 ore 19:33   di pasqualelopardo  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 496 persone  -  Visualizzazioni: 1165

Un luogo in cui la gente compra e vende. Questa è la definizione sommaria e corrente di mercato. Va aggiunto che fin dall’ antichità questi luoghi erano rigorosamente delimitati, che le compravendite si svolgevano in giorni e ore determinati, come le fiere medievali,durante i quali vigevano norme giuridiche speciali e che il mercato era sovente posto delle divinità (nella mitologia greca, Mercurio era il dio del commercio) e,per quanto giudicato utile o necessario, veniva sempre guardato con sospetto ( oltre a dio del commercio, Mercurio era anche dio dei ladri).

Per questo, oltre che luogo di libertà dei compratori e venditori, il mercato è anche il momento in cui si deve esercitare al più alto grado l’autorità di controllo e regolamento. Non esiste mercato senza regole,talora decise dagli stessi partecipanti ma più spesso emanate, o per lo meno rese ufficiali, da un’ autorità esterna,di tipo pubblico.


Queste caratteristiche generali non cambiano con l’avvento dell’ elettronica e delle comunicazioni. Cambiano però altre cose importanti: il mercato smette di essere un luogo, si smaterializza. I grandi saloni delle Borse, dove centinaia di persone si affannano a comprare e vendere titoli gridando ad alta voce sono un relitto del passato;oggi le transazioni viaggiano sui cavi dei computer e si concludono al tocco di un tasto.

Il luogo dei mercati finanziari è lo schermo dei computer con cui gli operatori sono collegati l’uno con l’altro, in rete.
Quanto è già successo per mercati finanziari e delle materie prime è destinato a verificarsi per una vasta gamma di beni e servizi; e il prezzo è destinato a variare con molta maggiore rapidità, come già succede, appunto,per prodotti finanziari. Sarà sempre più difficile per un produttore imporre ai distributori un determinato prezzo di vendita.

Questi mercati elettronici, pur estendendosi a macchia d’olio, non potranno diventare universali. Anche in una società come la nostra, fortemente orientata al mercato,ci sono molte cose che non si possono e non si potranno mai comprare e vendere. Non solo i rapporti personali tra individui contengono sempre un certo elemento di gratuità, ma un grosso insieme di beni pubblici sfugge alle transazioni individuali e richiede invece azioni collettive: basti pensare all’ aria pulita,alla scorrevolezza del traffico,alla giustizia, alla difesa. Per questi ( e per molti altri) settori non c’è mercato che tenga.

Fatte queste ovvie riserve, si può forse concludere con la canzoncina con cui il popolo di Londra giudicava la frenetica attività di compravendita che si svolgeva nel quartiere commerciale e finanziario della City: “Nella City” dice la filastrocca,” comprano e vendono e nessuno mai chiede loro perché. Ma se sono contenti di vendere e comprare, lasciateglielo fare e tutto andrà per il meglio”.

Articolo scritto da pasqualelopardo - Vota questo autore su Facebook:
pasqualelopardo, autore dell'articolo Nuovo Mercato, Nuove Regole
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione