Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Rapito Figlio Del Creatore Antivirus Kaspersky


21 aprile 2011 ore 18:59   di bengala  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 321 persone  -  Visualizzazioni: 690

La richiesta per liberare Ivan Kaspersky è di tre milioni di euro. Il rapimento del figlio dell'inventore del celebre antivirus è avvenuto a Mosca, in una zona industriale. Il ragazzo che ha vent'anni frequenta il quarto anno di università a Mosca nella facolta di matematica e cibernetica.

Il fatto è avvenuto mentre si recava al lavoro, il 19 aprile e secondo alcune indiscrezioni dell'agenzia Itar-Tass, nei momenti iniziali, il caso era stato affidato esclusivamente ai servizi segreti russi. Successivamente sono state coinvolte anche le altre forze di polizia. Si sospetta che dietro il sequestro si nasconda la mafia russa che negli ultimi tempi oltre a gestire le solite attività criminali si cimenta nei crimini elettronici. Si parla di un giro d'affari di miliardi di Euro.


Con l’azienda Kaspersky Lab, Eugene Kaspersky, ha scalato la classifica degli uomini più ricchi di Russia con un patrimonio di 800 milioni di Euro che lo vedono piazzato al 25.mo posto. Ma Eugene ha avuto successo solo grazie alle sue capacità.

Rapito Figlio Del Creatore Antivirus Kaspersky

Una laurea in informatica e telecomunicazioni alla scuola del Kgb e poi il lavoro in un centro richerche per conto dell'aviazione Russa. Sul finire degli anni ottanta comincia a dedicarsi allo sviluppo di antivirus creando una prima società che qualche anno piu in la diventerà la Kaspersky Lab. Nel giro di dieci anni si è ritrovato tra le mani un azienda che rientra tra le prime dieci del settore delle sicurezza informatica che ha sedi in tutto il globo.

Articolo scritto da bengala - Vota questo autore su Facebook:
bengala, autore dell'articolo Rapito Figlio Del Creatore Antivirus Kaspersky
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione