Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

I Robot: Storia, Sviluppi E Novità


7 ottobre 2010 ore 16:53   di Zack  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 298 persone  -  Visualizzazioni: 687

Già gli antichi greci sognavano apparecchiature che svolgessero compiti faticosi in modo  indipendenbte. Vi sono già esempi di macchine semplici nell'Iliade di Omero (ca. 800 a.C.), mentre il filosofo Aristotele aveva scritto nel IV secolo a.C. di macchine automatiche in grado di eseguire operazioni senza alcun intervento umano. Probabilmente il primo robot funzionante fu progettato da Archita da Taranto: la sua conlomba meccanica, che si muoveva grazie all'aria compressa, poteva volare da un ramo all'altro. In realtà era più un giocattolo che uno strumento per ridurre il dcarico di lavoro.

Le tappe successive nella storia dei robot sono rappresentate più dai giocattoli che non da dispositivi per facilitare la vita quotidiana. Circa nel 1206 il versatile ingegnere arabo Al-Dschazari progettò una barca che trasportava una piccola orchestra meccanica che intratteneva gli ospiti a corte. Nel 1738 invece il francese Jacques de Vaucanson costruì un'anatra che poteva mangiare semi di grano, bere e "digerire". Un approcio costruttivo al tema della robotica avvenne solo nel secolo scorso.


La nascita del robot, inteso nella sua concezione moderna, risale al 1921. A quel tempo, lo scrittore ceco Karel apek pubblicò il dramma R.U.R. (Rossum's Universal Robots), nel quale per la prima volta viene utilizzato il termine Robot e le funzioni a questo attribuite. Da allora in poi, lo sviluppo fu rapido: il primo robot umanoide, Televox, fu costruito nel 1927, seguito dalla controparte giapponese Gakutensoku un anno dopo.

I Robot: Storia, Sviluppi E Novità

Grazie allo sviluppo dei computer, anche i robot divennero in fretta più efficenti. Nel 1948 William Grey Walter costruì i primi robot che agivano in modo autonomo: si chiamavano Elmer ed Elsie ed erano a forma di tartaruga. Non esisteva ancora una tecnologia efficente dei semiconduttori, quindi i soggetti meccanici dovevano operare senza un'intelligenza propria. La situazione cambiò nel 1970 con Shakey, un robot mobile in grado di reagire all'ambiente circostante  grazie a una serie di sensori, comprendenti una telecamenra, un telemetro laser ecc.

Dal 1961 i robot furono utilizzati nelle catene produttive, in particolare nel settore automobilistico. Nel 1973, l'azienda tedesca Kuka sviluppò il primo robot industriale a sei assi denominato famulus, che era in grado di avvicinarsi a un determinato punto da molte direzioni diverse.

Dal 1996 i robot sono stati usati anche nella ricerca spaziale. Nell'ambito del progetto Nasa Mars Pathfinder, il robot Sojourner è atterrato sul pianeta rosso. Nel 2000 la giapponese Honda ha presentato il primo robot umanoide commerciale, Asimo, che poteva essere affittato a quel tempo a 150000 dollari al mese.

I Robot: Storia, Sviluppi E Novità

I robot non ci aiutano ancora in tutti gli aspetti della vita ma, secondo numerosi studi condotti, la situazione cambierà radicalmente nel prossimo futuro. Nei prossimi cinque anni i robot saranno utilizzati per prestare le cure alle persone anziane e ai pazienti ed antro il 2020 potrebbero sollevarci da tutti i lavori domestici. Dal 2030, i robot dovrebbero essere in grado di eseguire numerose operazioni manuali, almeno allo stesso livello degli esseri umani. Il Ministro della Difesa statunitense ha previsto che l'utilizzo di soldati robot in grado di agire autonomamente dovrebbe partire antro il 2035

Articolo scritto da Zack - Vota questo autore su Facebook:
Zack, autore dell'articolo I Robot: Storia, Sviluppi E Novità
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

Scusate ho fatto una casino con due articoli che volevo scrivere...

Inserito 7 ottobre 2010 ore 17:07
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione