Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Steve Jobs Presenta 'icloud'


2 giugno 2011 ore 00:03   di Juling  
Categoria Informatica e Internet  -  Letto da 343 persone  -  Visualizzazioni: 962

Tra il 6 e il 10 giugno a San Francisco si svolgerà il WWDC (l'Apple World Wide Developers Conference) 2011. Per la prima volta l'azienda guidata da Steve Jobs ha preannunciato le novità che verranno introdotte in corrispondenza di un evento. Mancherà la presentazione del nuovo iPhone, che probabilmente è stata riinviata per ora, ma saranno presentati i nuovi sistemi operativi per iPhone, iPad e iPod Touch iOS 5 e il nuovo sistema operativo Mac OS X Lion. C'è però un'altra novità assoluta. Per la primissima volta viene preannunciata la presentazione di un nuovo prodotto non ancora esistenze in precedenza. Normalmente la sorpresa veniva tenuta nascosta fino al momento clou. Si tratta del misterioso iCloud. Il tutto sembra studiato per creare un alto grado di aspettativa.

Di che cosa si tratta? Nell' annuncio si parla di "upcoming cloud services offering". Si può quindi immaginare a che cosa ci si riferisca, anche aiutandosi con varie indiscrezioni che sono qua e là trapelate. Si tratterebbe di un insieme di vari servizi in rete uniformati da un unica interfaccia di riferimento. Ad avvalorare tale ipotesi, sono le notizie che danno per certa l'ultimazione dei lavori che Apple aveva avviato circa un anno fa in North Carolina per la costruzione del suo più grande Data Center (cinque volte più esteso in superficie occupata rispetto al più grande attualmente online) che pare sia costato qualcosa come 1 miliardo di dollari.


I servizi integrati in iCloud dovrebbero essere molteplici ( o almeno queste sono le aspettative del pubblico e degli addetti al lavoro). In primis è quasi certa la presenza di servizi online legati alla musica non più da scaricare, ma da avere a disposizione con i vari dispositivi personali sul proprio profilo iCloud direttamente in streaming. Infatti Apple si è molto adoperata nei mesi scorsi per chiudere accordi con le major musicale e pare certo che sia riuscita a portarsi a casa la firma di almeno 3, se non tutte e 4, le maggiori case discografiche a livello mondiale. Lo sforzo di Apple in questa direzione è stato grandissimo, in quanto in questo campo i diretti concorrenti (Amazon e Google) sono fortemente in ritardo. L'occasione di avvantaggiarsi era molto allettante.

Si vocifera anche della possibilità che un discorso analogo possa essere stato portato avanti per i film e gli show televisivi (si parla di iMovies in iCloud). In tal caso verrebbe a cadere la limitazione dello spazio disco. Infatti uno dei problemi dei video su iPhone, iPad o iPod è la notevole occupazione di spazio disco necessaria per i filmati di buona qualità. Qualora fossero i servizi di rete di iCloud ad immagazzinare la nostra videoteca personale, il problema sarebbe risolto. In questo senso si parla anche di iDrive come servizio inglobato in iCloud. Ovvero di spazio disco a dispozione online con un evoluto sistema di sincronizzazione dei vari dispositivi Apple personali. Potrebbero non mancare poi servizi per la gestione delle fotografie e del posizionamento GPS ed altri.

Non è detto che al WWDC ci sia solo una presentazione in chiave futura di iCloud e che si debba poi attendere il vero e proprio lancio sul mercato in un futuro più lontano, ma non ci sarebbe da stupirsi nemmeno se la versione iOS 5 e MAC OS X Lion non integrino già la piattaforma di servizi iCloud. Con certezza dopo il 10 giugno sapremo meglio cosa attenderci da iCloud.

Articolo scritto da Juling - Vota questo autore su Facebook:
Juling, autore dell'articolo Steve Jobs Presenta 'icloud'
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Informatica e Internet
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione