Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Abbronzatura: Qualche Consiglio Per Evitare Effetti Collaterali


5 agosto 2011 ore 16:36   di inspired  
Categoria Moda Salute e Bellezza  -  Letto da 500 persone  -  Visualizzazioni: 1292

Gli effetti benefici del sole sul nostro organismo sono molteplici: rinforza le difese immunitarie, è un antidepressivo naturale, contribuisce allo sviluppo scheletrico. I lunghi bagni di sole tendenti ad una perfetta abbronzatura, sono ormai diventati una consuetudine e quando non è possibile esporsi ai raggi solari, si ricorre a metodi artificiali.

Occorre però fare attenzione a non esagerare, adattando intensità e durata dell’esposizione al sole alle proprie caratteristiche somatiche e stabilendo preventivamente a quale fototipo apparteniamo: A – capelli rossi o biondi, occhi chiari, pelle lattiginosa; B – capelli biondi, occhi e carnagione chiari; C – capelli castani, occhi e pelle scuri; D – capelli e occhi neri, carnagione olivastra. A seconda del fototipo, dobbiamo adottare determinate misure di protezione che dovrà essere molto alta per il fototipo A, il più vulnerabile.


Inoltre, per una protezione cutanea efficace, anche la dieta è fondamentale e richiede un consumo abbondante di frutta e verdura, in particolare alcune settimane prima dell’esposizione, prediligendo alimenti ricchi di betacarotene e antiossidanti come peperoni, pomodori, carote, mais, cavolo, lattuga, pesche, albicocche, mirtilli, meloni, angurie, ananas. Tutti questi alimenti soddisfano il fabbisogno di Sali minerali e vitamine. Per l’apporto di grassi omega 3 dobbiamo invece consumare pesce fresco almeno due volte la settimana.

La prima importante regola per una buona esposizione al sole è quella di farlo in modo graduale, con piccole sedute durante gli orari meno caldi, dalle 8,30 alle 11 e dalle 16 alle 19 e possibilmente in movimento per favorire una distribuzione uniforme dei raggi solari. Molto importante è anche individuare la crema protettiva più adatta alle nostre caratteristiche e applicarla almeno 15 minuti prima per permettere ai principi attivi di penetrare nella pelle. L’applicazione va poi ripetuta dopo ogni bagno con la pelle perfettamente asciutta. Dopo l’esposizione è buona norma idratare la pelle con un doposole dalle proprietà lenitive da spalmare dopo una doccia rinfrescante.

Infine è da sfatare il luogo comune secondo il quale la durata dell’esposizione al sole è direttamente proporzionale al grado di abbronzatura. Infatti la produzione di melanina nell’organismo, anche se può essere aiutata dall’alimentazione, ha un suo limite raggiunto il quale si blocca arrestando il processo abbronzante.

Articolo scritto da inspired - Vota questo autore su Facebook:
inspired, autore dell'articolo Abbronzatura: Qualche Consiglio Per Evitare Effetti Collaterali
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Moda Salute e Bellezza
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione